Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

mercoledì 7 settembre 2011

Pensionati molesti

Sì lo so, è molto banale parlare di cose di cui tutti parlano in questi giorni, del resto il mio dovere civico di parlare di cose veramente importanti l'ho fatto questa settimana e adesso posso variare parlando di emeriti idioti immeritatamente famosi.
Svasco Rossi sta male.
Se vivessimo in una civiltà pre-industriale nessuno lo saprebbe e la nostra vita continuerebbe indisturbata e beata senza saperlo.
Purtroppo viviamo in un'epoca in cui qualunque coglione - me incluso - può rendere nota la propria inutile opinione.
Questo significa che se Svasco sta male io inevitabilmente lo vengo a sapere anche se di Vasco non me ne fotte una beata fava.
Insomma, Vasco sta male.
E ce lo vuole fare sapere. Non contento vuole anche farci sapere cosa prova in questo momento, vuole mostrarci come si veste in casa e farci anche sapere che, se avesse un tumore, non rispetterebbe la terapia oncologica.
E già mi girano un tantino le palle perchè - magari non ho le statistiche alla mano - sono sicuro che siano parecchi i pazienti oncologici che decidono (secondo me rispettabilmente) di andare a morire in pace senza medicinali invece che prolungare di poco la loro vita. Solo che quando lo fa una persona chiunque nessuno se ne frega, ma se lo fa Vasco lo devono sapere tutti.
Gli oncologi si sono arrabbiati in quanto non ha rispettato le loro prescrizioni e il suo esempio può essere diseducativo.
Grosso, grossissimo errore.
1) Se volevano evitare che venisse diffuso un messaggio diseducativo, non hanno fatto che diffonderlo meglio attaccandolo. Fra l'altro Vasco sostiene che non ha nessun tumore
2) Un esempio diseducativo ha effetto solo in chi stima la figura che ha dato tale esempio. Se ci sta un coglione col tumore che ascolta Vasco e che è talmente idiota da prenderlo come esempio per me può anche morire così la smette di sprecare ossigeno.
3) Hanno fornito un appiglio al quale Vasco si è attaccato per iniziare l'ennesimo suo intervento su facebook. Questa è la tragedia. Forse Vasco ha realmente rinunciato a fare musica. Fantastico!
Il problema è che ho come l'impressione che ora si riciclerà come opinionista di basso rango alla Beppe Grillo, tutt'al più una mezza imitazione scadente di Pino Scotto.
Vasco ha detto che se avesse un tumore se ne andrebbe nei mari del sud senza lasciare traccia. Nn ci credo neanche se me lo dice la Madonna.
Magari Vasco andasse in un altro paese per dedicarsi nell'unica cosa per la quale è realmente portato: il turismo sessuale.
Ma perchè darti al turismo sessuale quando hai le zoccole disturbate di mente e di udito italiane che te la danno dopo i concerti?
Secondo voi dove se l'è presa l'infezione se non da un'insospettabile (ma neanche troppo, data l'esperienza nel settore) tredicenne?
Vasco resterà qui ad ammorbarci non più con le sue canzoni, ma con le sue opinioni. Il che forse è anche peggio. Perchè se già è ridicolo vedere un suo fan esaltato deliziato da una sua canzone con quattro accordi a caso e due gargarismi, sarà ancora più ridicolo vedere un suo fan che lo esalta in quanto pensatore quando spara delle immani fesserie o al massimo delle estreme banalità.
Si spera che come opinionista duri meno che come cantante.
Magari all'inizio tutti i suoi fan cerebrolesi gli andranno appresso perchè ancora memori del suo talento o perchè poverino, Blasco sta male e si collega lo stesso su facebook. È UN EROE!
Ma forse fra un anno o due perfino i tre neuroni con piedi mani e orecchie che sono i suoi fan più fedeli si potrebbero rompere di lui.
Potrebbero.

Aggiungi video


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.