Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

lunedì 31 dicembre 2007

Non ti piacciono? Allora chiuditi in casa!

Tempo fa ho dato un’occhiata sul blog di Alessio, nel quale si parlava a proposito di fuochi d’artificio.
L’autore, ambientalista convinto duro e puro, esponeva la pericolosità dei fuochi pirotecnici in un post. La sua tesi consisteva in un attacco ai fuochi pirotecnici che, oltre alla condivisibile argomentazione della loro pericolosità, esponeva dati secondo i quali i fuochi d’artificio causano problemi alla respirazione, sono rischiosi per anziani, persone con disturbi asmatici e di circolazione e bambini e, cosa presentata come gravissima, disturbano gli animali. Aveva riproposto questa sua tesi in un forum ed era stato sommerso di insulti e se ne lamentava, sorretto dalle decine di amichetti che frequentano il suo blog. Piccolo particolare. Ho letto gli articoli sui quali poggiava le sue argomentazioni. Innanzitutto, si trattava di articoli di un sito contro i fuochi d’artificio e la cosa, già mi sembrava leggermente faziosa.
Leggendo, salta all’occhio che si tratta di articoli che mostrano i dati riguardo alla percentuale di sostanze dannose nell’aria e descrivono i danni che dovrebbero causare, ma non danno i dati dei campioni che hanno dovuto studiare per raggiungere le conclusioni dello studio. E questa è una cosa che dovrebbe fare qualsiasi articolo scientifico serio, chi mi dice che la rilevazione dei dati non è stata fatta su una decina di persone asmatiche e che hanno inevitabilmente problemi di salute a prescindere dai fuochi d’artificio? Nel primo dei due link, oltretutto , nonostante il fervore ambientalista dell’autore, è sfuggita una frase nella quale si ammetteva che la quantità di sostanze dannose nell’aria rientrava nei limiti soglia Sia nel primo che nel secondo link, non c’è nemmeno un minimo accenno alla consistenza del campione di persone che hanno esaminato per ottenere le conclusioni mediche che hanno esposto. Si da una serie di informazioni, ma non le si prova empiricamente o, perlomeno i dati ottenuti sono omessi. Dulcis in fundo, la bibliografia (che nessuno guarda mai, ma è corretto metterla) c’era. Solo che mostrava quasi unicamente articoli in tedesco. Conclusione.
L’ennesima prova che cerco. Una tesi ambientalista che poggia su di una pseudo-ricerca scientifica valida quanto la medicina sciamana.
E in base a questi pseudo-dati, dovremmo abolire i fuochi d’artificio. Non parlo dei mortaretti, quelli onestamente li odio anch’io. Parlo di tutti i fuochi d’artificio.
Io vivo in città, ma vogliamo dedicare un pensiero ai paesi di provincia? Sono luoghi sperduti, noiosi e vuoti, le uniche occasioni di vita sociale sono queste feste e a queste feste e sagre di paese, spessa la cosa migliore sono proprio questi pestilenziali fuochi d’artificio. E non parlo di mortaretti lanciati da qualche teppistello da seconda media, parlo di giochi pirotecnici utilizzati da artigiani addetti ai lavori. Se li aboliamo, renderemo questi poveri paesini ancora più noiosi, facciamo perdere lavoro agli artigiani e perdiamo anche la ricchezza culturale e antropologica che hanno all’interno delle feste di paese o di patronato perché qua non parla solo di divertimento, si parla di tradizioni che rischierebbero di andare perse se si eliminasse un elemento fondamentale come quello dei fuochi d’artificio. Io sono la prima persona che odia le feste dei santi di paese, perché odio i santi e la religione, ma se togliamo i fuochi d’artificio, rischiamo anche di mandare all’aria quelle feste e le tradizioni che portano, forse le uniche cose che rendono speciale il paese in cui sono seguite. E in nome di chi? In nome di qualche vecchio rincoglionito che vuole dormire alle due di capodanno, qualche cane che si mette ad abbaiare e due animalisti che gli vanno appresso?

giovedì 27 dicembre 2007

Abuso di parole.

Lo sapete qual è la cosa che viene più, maltrattata, abusata e malmenata dalla maggior parte delle persone? La lingua italiana. E non parlo di accenti, virgole, congiuntivi o altre cazzate di ortografia e sintassi, parlo di parole! Le parole e i concetti che contengono, subiscono ogni giorno un vero e proprio stupro. Gli idioti le usano e ne abusano in continuazione, le usano nei contesti sbagliati, le usano dappertutto anche se non hanno idea del concetto che rappresentano. E usandone una certa parola in continuazione senza conoscerne il vero significato abbiamo dei terribili risultati. Per prima cosa, il concetto che rappresentano subisce una vera e propria inflazione perché, a forza di ripetere sempre la stessa cosa, va a finire che quella cosa perde il suo significato. Ma il concetto non è solo inflazionato, ma anche distorto. Vorrei qui sotto elencare alcune parole che sono state usate così spesso che mi hanno fatto sinceramente venire la nausea.
Dialogo = In politica, in amore, nella scienza e nella convivenza. Dovunque! Sembra che il dialogo possa risolvere qualsiasi questione. Dimenticando però che non è sempre possibile come sembra. Se viviamo in un paese teocratico, in mano al Vaticano e al capitalismo da panettiere, il dialogo non serve a un cazzo, l’unica soluzione è cercare di farli stare zitti, con le buone o con le cattive! Con Bossi non ci puoi dialogare, come non si può dialogare né con Ruini, né con Ahmadinejad (potevo nominare uno solo dei due che tanto sono uguali) e nemmeno col rumeno ti punta un coltello alla gola!
Amore = L’amore lo mettiamo un po’ ovunque, a chi non piace un mondo tutto zuccheroso? A me per esempio, non sono diabetico, ma preferisco il salato grazie! L’amore è quella parolina che usa il padre di famiglia che scappa a Santo Domingo con l’insegnante di merengue, lasciando tre figlie e una moglie disperata. L’ha fatto per amore, poverino! Ah certo, allora tutto a posto! Non solo è uno schifo perché così si giustifica quello che per me è un crimine. Ma anche perché chi te lo dice che quello è innamorato e non si tratta soltanto di un eccessivo afflusso di sangue al pene? Questo amore che vediamo dappertutto mi ha rotto i coglioni perché chi te lo va a dire che sia amore e non qualche sentimento meno intenso, ma che mascheriamo perché così ci diamo quel tono da eroe romantico del cazzo?
Laico = Altra parola della politica abusata. Ho sentito di politici di democrazia cristiana, vescovi, preti, leggi clericali che sono stati definiti laici. Ogni volta che questa parola viene nominata da un vescovo, un politico cattolico o un blogger di destra io mi sento male, dato che è ormai pratica comune distorcerla per loro.
Comunista = Durante i classici comizi da invasato è spesso sononimo o associato a termini come assassino, senza dio, mangiatore di bambini, ebreo, massone, dittatore, contro la libertà, cattivo, frocio puzzolente, brutto e altri allegri aggettivi. Curiosamente, sui libri di storia molti di questi termini non appaiono, in genere si cerca di spiegare più o meno in dettaglio come è nato il comunismo, chi ne ha gettato le basi, come è fallito e su quali principi si basa. Perché non si dicono queste cose sui libri di storia? Perché la stampa marxista-sionista-stalinista-castrista-satanista-aliena italiana ha riscritto la storia del XIX-XX secolo, coprendo la realtà e facendoci leggere libri di storia abilmente censurati dai commissari del NKVD? O forse perché l’invasato di passaggio non ha neanche idea di che cosa sia un libro di storia?
Ateo = L’ateo è collegato a un mostro senza morale, umanità o decenza. Spesso collegato a comunista (vedi sopra) e come la principale causa dei problemi che affliggono la Terra, dal consumismo allo sterminio degli ebrei, dallo scioglimento dei ghiacci alla bomba atomica. Anche se, a conti fatti i veri atei (non quelli che dicono di non credere in Dio e poi votano a favore della legge sul Crocifisso nelle scuole) sono veramente pochi.
Cuore = Insieme all’amore è un’altra di quelle puttanate sentimentaloidi che quando la usi all’interno di una relazione di coppia è giustissima. Peccato che debba essere estesa per qualche oscuro motivo anche a tutti gli altri aspetti della vita quotidiana. Politica fatta col cuore, iniziative, versi senza manco una rima decente che chiamiamo poesie moderne e che sono arte perché sono fatte col cuore. Io sono dell’idea che il cuore vada usato quando si è in famiglia o quando si sta col partner (ed è bene usare anche qualcos’altro oltre al cuore). Per tutto il resto, quando sento parlare di usare il cuore nella politica, io concludo che in realtà la politica la vogliono fare col culo, solo che cambiano sostantivo per questioni di propaganda.
Politicamente scorretto = Internet è strapieno di siti palesemente di Estrema Destra che si autodefiniscono politicamente scorretti. Due parole. Essere contrari all’aborto, andare in chiesa e sostenere il papa di passaggio NON SIGNIFICA ESSERE POLITICAMENTE SCORRETTI! Anzi, se vogliamo essere precisi significa proprio il contrario, perché si accetta di seguire una tendenza socialmente accettata, tutt’altro che controcorrente, che sarebbe la vera essenza del politically scorrect. Vantarsi di essere cristiani, di questi tempi, è politicamente CORRETTO! E da idioti.

lunedì 24 dicembre 2007

Ecco perchè non faccio il presepe.

Odio il natale.
Odio scegliere i regali perché, perché a un certo punto non sai più che cazzo fare a una persona. Odio il periodo che precede natale, durante il quale ti devi letteralmente ammazzare di lavoro. Odio vedere le facce dei poveri commessi del supermercato sotto casa, costretti a fare un lavoro di merda e a indossare un cappello da Babbo Natale per far finta di essere felici, mostrandosi invece come la quint’essenza della tristezza. Odio che a ogni natale i Fratelli Vanzina o chi di dovere abbiano l’alibi per produrre l’ennesima strafottutissima riproposizione di “Vacanze di natale”, senza contare tutti quei polpettoni natalizi del cazzo che - escludendo rare eccezioni – fanno schifo.
Odio incrociare le dita ogni volta che rispondo al telefono, sperando che non sia quel parente rompicoglioni che quando gli rispondi ti attacca il pippone.
Odio le sante messe e le processioni che aumentano la loro proliferazione in questo periodo.
Ma specialmente, odio il motivo per il quale si festeggia: la Natività.

Esiste qualcosa di più idiota e ingiusto? La Chiesa condanna l’adulterio, al matrimonio si giura di essere fedeli per tutta la vita al proprio consorte e il sesso prima delle nozze è sacrilego.
Peccato che sorvolino sul fatto che il cristianesimo sia nato in seguito ad un adulterio. Ah no, scusate, la madonna è vergine madre! Dimenticavo che la biologia è un’opinione, vorrei proprio vedere la faccia che fanno tutti quei ginecologi cattolici quando vengono a sapere alla fine del loro corso di laurea che una cosa simile non è possibile!
L’unico fesso che è rimasto vergine in tutta questa è uno solo: il povero Giuseppe.
Ecco la scena.

Maria: Giuseppe, sono incinta.
Giuseppe: CHEEEE??!
Maria: Sì è stato Dio! Comunque non ti preoccupare, sono ancora vergine.
Giuseppe: Ma non è possibile! E poi come ha fatto a metterti incinta?!
Maria: Mha abbiamo parlato e poi mi ha detto che non voleva usare il preservativo, lui è contrario. Mi aiuterai a tenere il bambino?

Non ho idea cosa sia successo quando il povero Giuseppe incontrò l’arcangelo Gabriele. Io spero che l’arcangelo gli abbia presentato due gemelle bisessuali circasse per convincerlo a rinunciare a Maria, ma temo che questo sia un atto troppo immorale per un servitore dei Cieli. Probabilmente l’avrà minacciato con una calibro 44.
Certo, poi l’hanno fatto Santo, ma onestamente penso fosse il minimo!
Non solo san Giuseppe è passato alla storia come il cornuto di Dio. Non solo ha dovuto affrontare le malelingue della sua terra natale. Si è pure dovuto accollare un donna in cinta di un figlio non suo! Senza mai trombarsela, sarebbe stato troppo immorale!
E ha dovuto affrontare mille peripezie e dei lunghi, sfibranti viaggi.
Tutto da solo, con un mulo sfigato che teneva in groppa una donna in preda agli ormoni!
Senza contare che dopo tutto questo ha dovuto mantenere questa famiglia col suo lavoro.
Trovandosi un figlio in mezzo alle palle non suo e che è rimasto in casa fino ai trent’anni. Senza nemmeno avere la soddisfazione di essere vivo quando il suo figlio adottivo ha fatto il primo miracolo. Poveraccio!
Dove cazzo era Dio quando la sua moglie e la madre di suo figlio era in difficoltà?
Dio ha mandato le piaghe d’Egitto, ha messo un regno in ginocchio, ha fatto fuggire il suo popolo, ha aperto il Mar Rosso, facciamo finta che sia pure riuscito a mettere in cinta una donna senza sverginarla. Ha fatto tutte queste cose però, quando si trattava di aiutare la madre di suo figlio ha fatto fare tutto il lavoro sporco al povero Giuseppe! L’unica cosa che ha fatto è stata mandare loro una soffiata per farli scappare in Egitto quando era cominciata la strage degli Innocenti.
Che bello, che signore, complimentoni!

mercoledì 19 dicembre 2007

Pena di morte

La moratoria contro la pena di morte è stata approvata.
L’Italia è stata in prima linea, dato che in parlamento l’abolizione della pena capitale è uno dei pochi argomenti per i quali sono d’accordo sia Destra che Sinistra, oltre ai privilegi giuridici e economici che hanno i parlamentari.
Fatto sta che il continuamente instabile Governo italiano, bisognoso di qualsiasi buona notizia, si gettato su questa con una voracità insaziabile, presentandosi come unico fautore di questa moratoria, come se fosse la salvezza dell’umanità intera.
Ma, a conti fatti, siamo proprio sicuri che l’unico problema della terra sia la pena di morte?
Certo, in Cina si giustiziano ogni anno migliaia di persone, ma quello è un paese dove c’è una dittatura, ovvio che ci sia la pena di morte e se è per quello ci sono anche altre decine di problemi come inquinamento, degrado, povertà, criminalità, assenza di libertà a altro. Perché il 90% delle volte che si nomina la Cina è per il fatto che produce magliette molto più economiche di quelle italiane (e fanno bene, magari mandassero in rovina quelle merde dei nostri stilisti!) perché vietano i culti religiosi (sti’ cazzi!) e hanno la pena di morte?
Passiamo all’altro grande stato che usa la pena di morte: gli USA. Quest’anno ne sono state condannate una quarantina. Per carità, la pena di morte è un gesto incivile e oltretutto inefficace a livello deterrente.
Ma a cosa serve abolirla? Invece di quaranta persone in meno – e non stiamo parlando di suore, ma di assassini – avremo quaranta persone in prigione per il resto della loro vita.
E specialmente, gli assassini continuerebbero.
La gente non deve limitarsi a protestare contro la pena di morte, deve capire i meccanismi che ne permettono l’esistenza. Innanzitutto, anche se in America (e ci vorrà davvero parecchio tempo) andranno via via diminuendo le condanne, in Cina continueranno a pieno regime, perché i cinesi con la carta dei Diritti dell’Uomo ci si puliscono il culo.
Nei paesi “civili” verrà abolita, ma sarà un contentino, mettetevelo in testa. Chi governa, in fondo zittisce chi protesta e risparmia pure i soldi che avrebbe altrimenti impegnato per pagare l’elettricità per la sedia elettrica, munizioni per la fucilazione, veleno per la siringa letale o la corda per l’impiccagione. E poi?
Tutto riprenderà come prima.
Abolire la pena di morte non è altro che un aspirina per annullare il sintomo di una società malata. Prendiamo gli Stati Uniti.
Gli USA sfornano il 75% dei serial killer sulla Terra. Più del 40% dei condannati a morte è di origine afroamericane, pur occupando queste solo il 12% all’interno della popolazione. Un pensierino su questi semplici, freddi dati, ce lo volete fare?
A cosa serve abolire la pena capitale? A permettere di commutare la pena di una decina di persona dalla pena di morte all’ergastolo? La verità è che chi sta al potere ha deciso di concedere questa moratoria perché non costa niente e, concretamente, non cambia niente.
Cercare di cambiare le cose in modo serio non se ne parla nemmeno, Gli USA continueranno a essere un paese senza Stato sociale e senza garanzie per le classi svantaggiate, destinate al degrado e all’alienazione e quindi al crimine.
Sempre parlando di America. Il mostro di Milwaukee, Jeoffrey Dahmer, cannibale, necrofilo, torturatore e omicida di diciassette persone accertate, fu condannato a 15 ergastoli dallo stato del Wisconsin, poiché come stato non prevedeva la pena capitale. Per poi morire in ogni caso perché ucciso in prigione da un altro allegro assassino, ma oltre a questo fatto vorrei sottolineare la follia della faccenda.
15 ergastoli è una cosa che non ha senso! Chi compie un atto inumano merita una punizione inumana. Io penso che per i crimini come questo, quando comprende il servizio completo di tortura, necrofilia e cannibalismo, la pena di morte ci debba essere. Sperando che non se ne presenti mai l’occasione, dato che è molto improbabile che possa uscire fuori un altro mostro di Milwaukee. Ma nel caso che si ripresenti la legge deve prevedere un pena esclusivamente creato per un atto così sconvolgente. Se noi aboliamo la pena di morte per casi simili e neghiamo che ci possano essere altri delitti talmente efferati, significa che, agli albori del 2000, dopo due bombe atomiche due guerre mondiali e sei milioni di ebrei buttati nei forni non abbiamo ancora capito che al disumano non c’è mai fine! E non sapere – o far finta di non sapere – questa cosa è molto più grave che essere favorevoli alla pena di morte.

martedì 18 dicembre 2007

Batman begins

Ho visto “Batman begins”. Bello, superiore rispetto all’ultimo senz’altro. E’ un bel pre-sequel della saga e, anche se all’inizio uno non capiva cosa c’entrasse con Batman a poco a poco la storia evolve e porta al Barman che conosco. Ancora mi chiedo perché la gente snobbi il povero Alfred, che in qualità di maggiordomo scherzando scherzando finisce che salva sempre il culo al padroncino e, se non altro va lodato per la pazienza e la dedizione che dedica a Bruce Wayne. Il film ricrea tutte quelle situazioni degli altri, la questione sulla doppia identità di Batman, il concetto di vendetta-giustizia (continuo a trovarlo ancora troppo buonista, io preferirei la vendetta, possibilmente a sangue freddo, ma non ci possiamo fare niente, dovevano essere fedeli al Batman originale), aggiunge anche un paio di cattivoni di turno che non ci stanno male. Rimangono due interrogativi.
Primo: ancora non ho capito perché Batman quando sta in maschera si ostina a parlare sottovoce, anche quando sta parlando con una persona in un posto dove nessuno potrebbe sentirli!
Secondo: la nuova versione della batmobile è parecchio ignorante, ma non ho capito chi gli ha impedito di farla come quelle degli altri film.
Ricaverò una morale dal rapporto fra il protagonista e la morosa di turno e non credo di rovinare niente perché tutti sanno che nel 99,9% dei film d’avventura ci scappa la fica.
All’inizio le donne si lamentano di come sei perché sei uno stronzo, poi quando scoprono che sei cambiato ti dicono che ti preferivano com’eri prima. Ah, l’amour…

sabato 15 dicembre 2007

Alleati vi voglio un mare di bene (mavaff...)!

Queste sono le parole del nostro ex presidente del consiglio. A frase fra parentesi, purtroppo, l’ho aggiunta io. Dopo averli attaccati, insultati, rinnegati ed esclusi dalla sua coalizione è ricominciato a chiamarli a sé e a vezzeggiarli.
Già me lo vedo a messaggiare con Fini.

Silvio: ciao sono Silvio, mi manchi…facciamo pace?
Gianfranco: Io con te non ci parlo più!
Silvio: daaaai…perché non vuoi fare pace? Ero così confuso, i magistrati mi dicevano quelle brutte cose, Pierferdi mi prendeva in giro, tu che mi trascuri…
Gianfranco: ho un figlio e degli elettori che mi seguono, non mi interessano le tue cose!
Silvio: DAAAAAAIIIIII!
Gianfranco: Lasciami in pace!
Silvio: tvb.
Gianfranco: Io non voglio più sentirne parlare del partito del popolo delle libertà!
Silvio: tvttttb!

Chissà se faranno pace, Bondi ha proposto a Silvio di riunirsi con i suoi alleati sul ponte Milvio e di attaccare tanti bei lucchetti dell’amore. Già mi immagino la scena, con Bondi che trattiene le lacrime perché Silvio un lucchetto dell’amore ce l’ha già attaccato col suo. Ma Bondi, da vero uomo, terrà a bada la gelosia che lo dilania e gli permetterà a lui di legarsi ad altri oltre che a lui.
Già vedo il titolo: TRE VOTI SOPRA IL CIELO!

Che schifo! Questa politica che si sta riducendo ai livelli di una treschetta delle medie è disgustosa. Il problema è che piace, una mente bacata accetta solo una logica bacata e purtroppo le menti bacate sono la maggioranza. Fatto sta che la politica continuerà sempre di più ad assomigliare alle storielle d’amore di un paio di idioti alla tv e al cinema e, come vedete, già ha acquisito il suo linguaggio.

venerdì 14 dicembre 2007

Test del chierichetto.

Con tutti i test del cazzo che ci sono in giro abbiamo deciso di unirci al coro, una volta tanto.
Segnatevi le risposte a mente o matita o alla fateunpocomecazzovipare.

Una tua amica è rimasta in cinta a 15 anni. Tu che le dici?
a) Cazzo, mi spiace.
b) Te l’avevo detto che ti dovevi dare una calmata!
c) Tieni il bambino! Sei fortunata ad ricevuto il miracolo della vita!

Ratzinger è:
a) Un bastardo pastore tedesco, nazista, baciapile, schifoso, vecchio rincoglionito e noioso.
b) Un vecchio rincoglionito.
c) Il nostro Santo Pastore delle nostre anime!

Pamela Anderson è:
a) Una fica!
b) Una bella gnocca. Ha ormai i suoi annetti, ma resta una gnocca.
c) E’ Satana!

La tua ragazza ti ha lasciato. Cosa pensi?
a) Stronza! Però ora sono single!
b) Mi do al bere.
c) Se non avessi fatto quel sogno sconcio con la sua amica non sarebbe successo!

Stai guardando un film porno. Cosa pensi?
a) La tailandese ha due tette da urlo!
b) Sarebbe bello avere una ragazza così!
c) Dio perdonami!

Marylin Manson è:
a) Un simpaticone
b) Un rockettaro un po’ troppo spinto per i miei gusti.
c) Un corruttore di giovani menti che costituisce una delle principali concause all’ondata di promiscuità, violenza e corruzione della nostra società.

Vergine madre è:
a) Monica Lewinsky
b) Tua madre
c) La madonna è ovvio!

Morto un papa
a) Se ne fa un altro…purtroppo
b) Se ne fa un altro.
c) E’ la fine del mondo.

Padre Pio è:
a) il sosia di Obi-wan-kenobi
b) Un santo
c) Un santo che ha cambiato il mondo. Ha anche inventato la coca-cola!

L’otto per mille è:
a) Una truffa
b) Ottomila!
c) Un gesto di solidarietà per contribuire a migliorare il nostro mondo.

Domani c’è l’esame. Che fai?
a) Studio fino a quando sento che riesco a immagazzinare informazioni e quando mi rompo cerco di rilassarmi giocando al computer.
b) Passo la notte in compagnia di due amiche straniere: vodka e tequila.
c) Cerco di pestare le strada tutte le merde che trovo e se qualcuno mi dice buona fortuna invece di in bocca al lupo lo sgozzo e lo sacrifico alla prima divinità che capita.

Palmiro Togliatti era:
a) Un sedicente comunista che ha traghettato nella Costituente la legge che imponeva il crocifisso nelle scuole e negli uffici pubblici.
b) Un comunista
c) Il comunista che ha sganciato la bomba atomica.


La rivoluzione d’ottobre è scoppiata perché
a) Le masse non potevano più sopportare il giogo dello zar, dei capitalisti e della corrotta chiesa ortodossa.
b) I periodi che precedono le vacanze natalizie fanno girare i coglioni un po’ a tutti!
c) Perché i russi sono dei materialisti senza Dio e sono anche tanto cattivi!

La tua ragazza che ti aveva tradito ti chiede di perdonarla. Tu che fai?
a) Fottiti troia!
b) Dipende dalla situazione
c) Errare è umano. Perdonare è divino!

Se hai ottenuto la maggioranza di risposte a.
Complimenti! Sei una persona sana di mente, pensi che la religione sia un cumulo di cazzate e che credenti e finti laici dovrebbero rompersi a vicenda i coglioni solo quando si riuniscono in chiesa. Però ti devo avvertire che qua i bambini non li mangiamo, anche se sembriamo dei comunisti senza-Dio. Sarai deluso immagino, anche io ci sono rimasto male quando l’ho scoperto…

Se hai ottenuto la maggioranza di risposte b.
Bravo! Capisci l’importanza dell’intelletto nelle umane questioni e sostieni che la Chiesa dovrebbe farsi i fatti suoi e che santini, preghiere e miracoli sono delle cazzate. Ma sotto sotto un po’ ci credi. A parole siamo buoni tutti a mostrarci intelligenti, ma alcuni comportamenti non mentono. Confessa, dentro al portafoglio hai una foto di padre Pio!

Se hai ottenuto la maggioranza di risposte c.
Complimenti! Sei un idiota! Forse hai messo queste risposte apposta per cazzeggiare, forse sotto sotto in alcune ci credevi, forse ci credevi fermamente e basta. Dio ha creato il mondo in sette giorni, le mele non vanno mangiate, niente sesso prima del matrimonio e le donne hanno una costola di meno. Per favore stammi lontano, l’idiozia di solito non viene trasmessa con la vicinanza, ma non si sa mai!

martedì 11 dicembre 2007

Fonzie vs Mediaset

Riporto qui sotto l'intervento di un lettore del blog che preferisce rimanere sotto anonimato.

Ogni giorno che passa devo dire che non si arriva mai a toccare il fondo. Sono mesi, ormai, che sono sempre più inorridito dalla politica televisiva di Mediaset, una politica monopolistica basata esclusivamente sull’accumulo di capitale a discapito degli altri. Volete delle prove del perché affermo ciò!? Bene, continuate a leggere e capirete!!!

Riporto il caso di VCAST (http://www.vcast.it/) che in sintesi non è altro che un videoregistratore virtuale su internet che permette di registrare tutti i canali RAI, MEDIASET, MEDIASHOPPING, MTV, ALL MUSIC, BBCworld, LA7, FR24 e altri.
Una bella mattina quelli di mediaset hanno diffidato VCAST per il servizio che svolge (videoregistrazione dei canali mediaset)…. Ora mi chiedo: per caso dovrò aspettarmi una diffida anche a casa mia perché ho un videoregistratore o un dvd recorder e registro i programmi mediaset??? Ma aspettate, la storia prosegue perché MEDIASHOPPING è ancora REGISTRABILE!!! ma come non è un programma mediaset!? Comunque per arrivare alla fine di questa bellissima storia bisogna spiegare il perché mediaset ha diffidato VCAST….lo volete sapere!? Sicuri!?
Mediaset ha lanciato un “BELLISSSSSSIMO” servizio A PAGAMENTO per poter rivedere i programmi mediaset… aaaaah ecco il DIO DENARO che torna… il servizio in questione è http://rivideo.mediaset.it/ dove oltretutto scrivono anche: “Hai 7 giorni per completare il download. Dal primo play puoi vedere l'episodio per 30 giorni a volontà.
CHE CULO posso vedere a volontà per 30 GIORNI, ma lo sapevate che la fox http://www.fox.com/fod/sul suo sito offre un servizio analogo e gratuito? L’unico lato negativo è che solo chi vive in america può accedere a questo servizio (però è GRATUITO).

Sinceramente parlando ci sarebbe un modo per vedere i programmi trasmessi da mediaset qualche giorno dopo… solo che è illegale….

Tralasciando ciò vorrei fare un accenno della bellissima pubblicità che ti mettono durante la trasmissione dei programmi più seguiti, al mostrare la faccia di Papi o di qualche altro che ti rovinano la visione del film.
Molto entusiasmante!

Ora vediamo di passare a Mediaset Premium.
Prima di tutto vorrei fare un inciso: ho le scatole piene di sentire a ripetizione il Milan, una squadra contro il resto del mondo (è arrivato Rambo), che deve giocare solo 2 partite.
Tornando a noi. Vorrei rifarmi al caso della messa in onda di Dr.House.
La 4° stagione andrà in onda in prima tv sul digitale a pagamento (gennaio ’08) per poi arrivare finalmente ai comuni mortali in autunno. Della serie cerchiamo di guadagnare più soldi possibili!? Ma invece di fare queste puttanate perché sul digitale non trasmettono quasi in contemporanea i film del cinema? Esplicitando: se io fossi costretto a casa e c’è un film al cinema che mi interessa e quindi non posso vederlo perché dovrei aspettare qualche mese, perché non posso vederlo subito!?

Sinceramente parlando ci sarebbe un modo per vedere i telefilm in inglese con i sottotitoli in italiano….
Sinceramente parlando ci sarebbe un modo per vederlo subito il film del cinema… solo che è illegale….

Esistono ormai da anni programmi in rete che collegando a tv in streaming permettono la visione del campionato di calcio italiano con appena 2 minuti di differita gratuitamente. Oppure vi porto a conoscenza di questi siti http://www.riflettotv.it/ che trasmette film per alcuni giorni in ottima qualità e anche mooooolto recenti (hanno tenuto per un paio di giorni Ratatouille) sempre gratuitamente e di http://zattoo.com/ ancora non attivo in Italia ma è attivo per il resto d’Europa. Immaginate perché in Italia non è ancora attivo….

Concludo RINGRAZIANDO MEDIASET che in tutti i modi cerca, con le sue calorose offerte, di non farmi arrivare a fine mese!!
GRAZIE DI CUORE!!
Fonzie

domenica 9 dicembre 2007

Che palle!

Capisco che ultimamente i partiti che si fondono in un’unica entità vadano molto di moda. Capisco anche che è difficile trovare un nome e un simbolo giusti, dato che la maggiorparte sono stati già presi. La falce e martello l’abbiamo vista in tutte le sue forme ormai, gialla rossa a pois, fosforescente, con vari sfondi e varie combinazioni di aggettivi e sostantivi. E del resto sarebbe stata una scelta infelice, se qualcuno dice comunista ancora una volta la CIA viene e fa l’ennesimo colpo di stato. Urgeva quindi una scelta radicale, che spiazzasse tutti. All’inizio hanno scritto sinistra e io ero contento. Sinistra, è un concetto nuovo per l’Italia, originale, dato che è da tempo che non esiste un governo di Sinistra. Avrei lasciato così che non sbagliavano un colpo. E invece no, hanno voluto strafare. Si sono detti. METTIAMO QUALCOSA DI NUOVO E CHE FA MOLTO FIGO! E c’hanno messo il simbolo della pace. Sputtanando tutto. Primo: la vera Sinistra è già di per sé pacifista, non c’è bisogno di aggiungere quel segno. Secondo: è un simbolo che abbiamo già visto parecchie volte e non è servito a niente. Tutti a stendere questa bandiera della pace, però poi in guerra ci siamo entrati lo stesso, gli unici che ci hanno guadagnato sono i senegalesi che le vendevano alle manifestazioni insieme alle solite pallosissime magliette del Che. Ora tutti saranno entusiasti di questo partito, ma non si accorgeranno che a guidare tutto ci sono i soliti noti. E poi diciamolo. Basta con questi arcobaleni, basta coi girotondi, l’infanzia l’abbiamo passata da un pezzo, il Paese è in ginocchio, l’ora della ricreazione è finita! Non viviamo nel paese delle fate e dei folletti, stiamo per diventare un Paese delle banane. Vogliamo risolvere tutto creando il partito dell’arcobaleno, dell’orsetto del cuore, dell’abbraccio affettuoso? La risposta a quanto pare è sì. Rimboccarsi le maniche per creare un programma e rispettarlo era troppo impegnativo, troppo rischioso, troppo concreto! Ma finché si tratta di disegnare un simbolo di partito e trovare un nome da dargli sono tutti disposti a farlo e anche con un’efficienza invidiabile perché diciamolo, fare queste cose non costa niente. Anzi, si vede che se lo sono inventato due giorni fa, perché non hanno dovuto neanche pagare un grafico sfigato per quel simbolo, qualunque idiota potrebbe andare su internet, copiare un arcobaleno, incollarlo su un foglio e scriverci due cacate sotto. Francamente, avrei preferito questo simbolo.
Io lo trovo migliore: è un gesto internazionale, simpatico, controcorrente, diffuso, burlesco e specialmente...la sinistra la sta usando!

sabato 8 dicembre 2007

Censura utile.

Luttazzi è stato censurato per l'ennesima volta. La motivazione ufficiale è una battuta particolarmente pesante che ha fatto su Ferrara (ma del resto è Luttazzi, che vi aspettavate?).
La trasimissioni incriminata, "Decameron", era trasmessa il sabato, in seconda serata e su "La 7", il che vuol dire che non se la guardava quasi nessuno. Se si stavano zitti, quella battuta sarebbe passata senza attirare attirare la minima attenzione, anzi, sarebbe stata vista come la solita battutaccia pesantina. Ora, censurandola, tutta Italia conoscerà questa battuta e questa trasmissione. A me sa tanto di zappata sui piedi, non so a voi. Forse la censura serve a qualcosa, quando si tratta di pubblicizzare una delle poche trasmissioni decenti della TV italiana.
Il video (scusate la pessima qualità) è questo.

giovedì 6 dicembre 2007

A cosa serve Badoo.

Donne
- Conoscere uomini per amicizia.
- Conoscere uomini per fare sesso
- Conoscere donne per amicizia
- Conoscere donne per fare sesso (se lesbiche)
- Pubblicizzare blog personali
- Pubblicizzare siti porno
- Sfogare il proprio segreto esibizionismo mettendo tre milioni e mezzo di foto personali, in tutte le posizioni, con tutti gli abbigliamenti, sfoggiando tutte le espressioni e senza manco una foto di nudo, riservando una rubrica per tutto il resto del mondo che merita una foto (famiglia, fidanzati, amiche, personaggi preferiti). Le eventuali foto di nudo sono raccolte in album segreti con codici criptati dalla CIA o, più spesso, sbloccabili inserendo il nome della proprietaria. Molti album segreti in realtà contengono altre normali foto personali, ma sono state messe in album segreti perchè un album segreto fa parecchio figo.

Transessuali
- Conoscere uomini o donne per fare sesso.
- Pubblicizzare blog personali.
- Pubblicizzare siti porno.
- Conoscere uomini e donne per amicizia.

Uomini
- Conoscere uomini per fare sesso (se omosessuali)
- Conoscere uomini per amicizia (se omosessuali o almeno indecisi)
- Pubblicizzare blog personali
- Pubblicizzare siti porno
- Conoscere donne per sesso
- Conoscere donne per amicizia (ma in realtà ci vogliono fare sesso)
- Fingersi lesbica per fare sesso
- Dire che si è fidanzati sperando di attirare più ragazze perché costituiscono per loro il frutto proibito per poi farci sesso.
- Snocciolare frasi d’amore preconfezionate del cazzo per rimorchiare e fare sesso
- Sesso
- Droga
- Rock’n roll
Non è vero vogliamo solo fare sesso, il rock’n roll e la droga potete tenerveli!

Chi non si ritrova in questa classificazione è un bugiardo o un idiota. Se ha qualche altro scopo da aggiungere agli elenchi faccia pure, ma per i maschi almeno credo di aver detto tutto...

lunedì 3 dicembre 2007

Mtv: il canale dalle mille contraddizioni.


Per il resto, però è un canale pieno di contraddizioni. Da una parte, la versione italiana di Mtv è il rifugio di tutti quegli artisti, conduttori e telespettatori fricchettoni, sinistroidi e alternativi. Quando trasmette i programmi americani, però, i messaggi che trasmettono rappresentano la quintessenza del capitalismo materialistico più superficiale e selvaggio che ci sia. Avete mai visto un pezzo di “Pimp my car”? Prendono questo tizio che li contatta e gli rimettono a nuovo la macchina. Prima di farlo intervistano parenti e amici. E tutti a dire “poverino, quella macchina così brutta. Dovete aiutarlo!”. Ma porco mondo, mica è malato terminale, non ha perso la famiglia a un terremoto, non è handicappato, ha solo una macchina un po’ brutta! Per non contare tutti quegli show che hanno il solo scopo di scatenare l’invidia dei masochisti telespettatori che li guardano: Tom Cruise che fa colazione con caviale e champagne, Madonna che ha comprato una galea del ‘600 con rematori africani, i milioni spesi in sole tartine al matrimonio di Brad pitt con Angelina Jolie. A parte l’immediato interrogativo che fa una persona sana di mente in questo caso: “MA CHE CAZZO ME NE FREGA DEL MATRIMONIO DI BRAD PITT!”. La cosa che mi colpisce è la dissonanza delle trasmissioni importate dagli USA con quelle trasmesse in Italia. La mattina fanno il concerto del primo maggio, la giornata contro la pena di morte, contro la prostituzione, la violenza sulle donne, l’orgoglio vegetariano, fricchettoni si nasce e altre cosette che piacciono tanto agli zecca e fanno politically correct. La sera ti fanno lo speciale sulla festa del diciottesimo compleanno di una tizia, assolutamente inverosimile, che festeggia con caviale, champagne, si fa accompagnare alla festa in porche e ostenta un sobrio crocifisso in diamanti da mezzo milione di dollari. Ma che senso ha? A parte che non appoggio nessuno di questi due estremi. Non ho né intenzione di girare con una borsa del commercio equo e solidale, sandali di canapa da 150 euro perché rispettano i diritti degli animali (pulci comprese), vestire con stracci e kefia; e non voglio neanche andare in giro con una macchina con sedili in pelle zebrata, scarpe di coccodrillo con tacchi, denti d’oro e con cinque anelli d’oro per mano. Esiste una fottutissima via di mezzo! La cosa che non ha senso è il voler mettere due tendenze diametralmente opposte sullo stesso canale. Ma i conduttori fricchettoni di Mtv si rendono conto di dove si trovano? Hanno idea del ridicolo? E’ come andare a messa e sparare un bestemmione perché non si hanno soldi per le offerte! La verità è che l’Italia è un paese svuotato dai cervelli (la maggiorparte sono fuggiti), è un paese senza più idee che scopiazza dagli altri. Copia un canale americano e ci aggiunge due cazzate italiane, senza rendersi conto, però che il programma originale non ha niente in comune con le due cazzate che ci hanno aggiunto. Perché la verità è che l’Italia non solo copia, ma copia anche male!

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.