Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

domenica 31 gennaio 2010

Berlusconi a Gerusalemme

Oggi Berlusconi è andato in visita a Gerusalemme.
Un successo per lui, dato che temeva che lo avrebbero crocifisso.
E immagino che ritenga sia stato un successo anche il suo discorso.
Sintesi del discorso.
Finalmente dice alcune cose sensate, peccato che anche un ragazzino normodotato di 9 anni le capirebbe. I coloni israeliani sono un ostacolo per la pace. MA NON MI DIRE!
Poi inizia a spararle.
È facile capire quale sia il problema, il punto difficile è trovare le soluzioni.
La prima soluzione per raggiungere una pace stabile sarebbe restituire le alture di Golan alla Siria per migliorare le relazioni con essa. Può essere anche giusto. Ma perchè Israele dovrebbe restituire una zona zona strategica alla Siria dopo che gliele ha conquistate nella guerra di 6 giorni?
È facile fare i generosi con le conuiste altrui o, per dirla con le parole di Talleyrand, siamo tutti froci con il culo degli altri.
Sarebbe come se la Francia ci chiedesse di restituire l'Alto Adige all'Austria.
Cosa che farei volentieri, peccato che l'Austria non sappia che cazzo farsene dell'Alto Adige.
Seconda parte del discorso: leccamento di culo pacificatore a Israele.
Terza fase: puntare il dito contro l'Iran. Di nuovo una cosa mediamente intelligente, peccato che si ritorna al discorso del suddetto bambino di 9 anni.
Quarta fase: autocelebrazione masturbatoria-narcisistica.
In quanto esperto di Governi stabili ed efficienti, Silvio-Roosevelt Berlusconi esporta le sue soluzioni vincenti. Se sulla questione di Haiti hanno rifiutato quella perla di Bertolaso, non possono dire di no alle ricette di nonno Silvio.
La prima sarebbe l'abbassamento delle tasse, ingrediente essenziale per la stabilità interna.
Segue un po' di masturbazione pupplica su quanto è bello il suo Governo.
La seconda è la vera puttanata di questo fine settimana, l'ideale di Berlusconi sarebbe
realizzare il sogno del futuro: uno Stato meno invadente, un cittadino più
autonomo, più responsabile, più libero

Peccato che questa frase di autocelebrazione vada proprio a sputtanare la cosa più intelligente che aveva detto all'inizio: porre freno alla colonizzazione selvaggio.
Perchè teoricamente è proprio questo il problema che ha messo Israele in questa situazione sempre peggiore!
Dare il via libera ai cittadini i quali, spinti da motivi religiosie di profitto, si sono allargati sempre di più, sconfinando nei territori non loro e facendosi chiamare coloni, ovvero un eufemismo ridicolo che in realtà sta a significare edificatori di insediamenti abusivi in territorio non loro!
Altro che Stato meno invadente, il problema di Israele è lo stesso che abbiamo noi, ovvero il concedere a una cerchia ristretta di cittadini di fare quello che cazzo gli pare in nome di una presunta libertà individuale, che però va a discapito degli altri!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

sabato 30 gennaio 2010

Avatar

Premetto che questo film non mi attirava per niente.
Un poco per il fatto che la trama prevedibilmente filo-naturalista del cavolo mi schifava e un poco perchè, non guardando più i trailer alla TV di Coming Soon (altra cosa a cui accedevo senza problemi prima di questa idiozia del digitale terrestre) non sono incappato nella colossale pubblicità che è stata probabilmente fatta al film.
Appena arrivati al cinema siamo incappati in uno dei principali effetti collaterali di un film da successo al botteghino: l'inquietante proliferazione di coattume portata da una massa di adolescenti in preda a una crescita ormonale scomposta.
Poi finalmente una buona notizia che mi ha tirato su di morale.
Guardando allo schermo delle sale ho notato che le sale con Avatar avevano fatto il pienone, mentre Baciamai ancora risultava di gran lunga meno gettonato. È stata una goduria sapere che gli incassi di Avatar cagheranno in testa a quelli dell'ennesima merda muccianiana.
Passiamo al film.
Bellino.
Una multinazionale terrestre, protetta da marines senza scrupoli, cerca di estrarre un prezioso materiale da Pandora, un pianenta abitato da indigeni con fattezze elfiche, alti due metri e in perfetta armonia con la fauna e la flora del luogo.
Non ci sono interessi solo economici, ma c'è anche una spedizione scientifica che vuole studiare la natura del pianeta e le usanze dei suoi abitanti e intende farlo col progetto Avatar per l'appunto, un programma che permette ai ricercatori di pilotare da distanza dei cloni con l'aspetto dei misteriosi indigeni.
Cameron fa un collage ben riuscito di idee comunque non sue e le lega in una trama ordinaria e prevedibile: il protagonista piacione e un po' scemo per conto dei suoi simili deve infiltrarsi fra le fila di un'altra fazione, ma poi si innamora e ha qualche ripensamento.
Il film ricorda molto FernGully, un cartone che avevo visto da piccolo che la butta su quanto sono cattivi gli uomini e le loro ruspe; Pandora è un pianeta pensante, un po' come un Solaris hippye e la tensione panteistica dei suoi abitanti è semplicemente roba ribollita alla new age o cagate varie; gli elicotteri dei marines sono la versione sputata degli elicotteri Orca di C&c, mentre gli speroni di roccia fluttuanti, visivamente eccellenti e molto suggestivi, ricordano immagini che devo aver visto in qualche fumetto anni '80 di cui non ricordo il nome (e che non mi piaceva comunque).
Confesso di aver tifato alla fine per il cattivo, un colonnello ruvido e tosto mentre le adolescenti al mio fianco tenevano per i watussi blu. Per fortuna le mie previsioni, che vedevano i cattivi marine abbozzare come pochi da quattro selvaggi armati di arco e frecce, non si sono realizzate.
I marines danno parecchie mazzate, non è come a Narnia, dove vedi mille soldati in armatura e armi fichissime prendere botte da una banda di marmotte.
La battaglia finale è fica, ormai è appurato che tutti i film di Cameron sono più belli nel secondo tempo.
Gli effetti speciali, manco a dirlo, sono spettacolari come possono esserlo solo in un film che ha un simile budget e un simile regista. Mi chiedo quanto farebbe cacare questo film visto in versione piratata.
Resta il fatto che gli effetti speciali non bastano a farmi credere nella balla del buon selvaggio...

Voto 7/10
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

venerdì 29 gennaio 2010

Ciao JD

Col mio solito ritardo dovuto alla mia disattenzione e i miei recenti impegni, ho appena appreso che l'altro ieri è morto a 91 anni JD Salinger, passato alla storia per aver scritto Il giovane Holden, traduzione italiana del titolo inglese The Catcher in the Rye.
Il fatto che venga menzionato solo un romanzo per tale autore non è dovuto solo al fatto che i giornalisti italiani e compagnia bella sono degli ignoranti che collegano un autore al suo romanzo più famoso perchè è l'unico di cui hanno sentito parlare (e magari nemmeno letto); Salinger ha scritto effettivamente poco e il romanzo in questione è senz'altro quello che lo rende meritevole della sua fama.
La particolarità di JD è quella di essere quasi completamente scomparso dal mondo editoriale e sociale dopo questo il grande successo del suo libro.
Molti artisti dopo un lavoro di successo hanno le porte spalancate davanti a sè, possono continuare a pubblicare opere che, a prescindere dalla qualità riscuoteranno sempre successo, approfittando dell'effetto alone dell'unico lavoro pregevole che li ha portati alla fama e alla gloria. Chiedete a Vasco.
Salinger no.
Ha pubblicato pochi scritti dopo il suo successo, ha rifiutato di concedere i diritti per il film su Il giovane Holden e si è progressivamente allontanato dalla vita sociale concedendo poche interviste e frequentando pochissimi intimi.
Ci sono tre livelli di ignoranza belluina, a partire da quello più alto.
Il massimo dell'ignoranza è quando non hai mai sentito parlare nè di Salinger nè de Il Giovane Holden.
Il secondo livello è quando hai sentito parlare de Il Giovane Holden (ma non l'hai letto) ma la cosa che ti interessa di più di Salinger è che ha avuto questa vita particolare da dureìo schizoide.
Il terzo livello è quando sei un ignorante e l'unico libro che hai letto in vita tua è Il giovane Holden.
Ok, è un bel libro, ma se hai letto solo quello sei una persona triste. In quel caso sei un emo, se hai anche una pistola in mano sei Mark David Chapman.
Ecco, sarà che oggi sono ottimista, ma credo che il livello di ignoranza belluina degli italiani si collochi al secondo livello.
E sono ottimista!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

mercoledì 27 gennaio 2010

Giorno della Memoria

Oops, scusate ho sbagliato immagine!
Però dai, sempre si tratta di corpi ammassati e rende l'idea di crimini contro l'umanità non credete?
Oggi è il giorno della Memoria, il giorno in cui vennero per la prima volta visti dal vivo i campi di sterminio nazisti.
(Ed è anche l'anniversario della fine dell'assedio di Leningrado, uno delle più grand svolte della Seconda Guerra Mondiale a favore degli Alleati).
Rispetto all'anno scorso sono aumentati gli ipocriti proclami di cordoglio per la giornata, sia su Facebbok che In TV.
Parlando con un'amica abbondantemente plagiata, mi è capitato di tirare fuori la discussione Olocausto. E mi rendo conto di una cosa.
Tutti a parlare della Shoa.
In Iran dicono che se lo sono meritato e che Israele andrebbe distrutto, tutti che si buttano su quel vecchio ritardato di Khmeini; poi ci sta Alemanno che cerca di essere dispiaciuto degli stermini di ebrei e rom sotto i nazisti, mentre in realtà non vede l'ora di poter ritirare fuori i suoi cimeli naziskin.
Ma nessuno fin'ora alla TV o su fb, con tanto di giornata quasi interamente dedicata alla Memoria, ha ancora detto una cosa: gli ebrei non sono stati massacrati solo dai nazisti.
Perchè anche noi italiani abbiamo avuto la nostra particina.
Indirettamente perchè abbiamo appoggiato l'ideologia della razza, perchè ci siamo alleati con una nazione che dichiarava fra i suoi intenti la distruzione delle razze inferiori e perchè abbiamo permesso che i nazisti compissero i loro stermini in territorio italiano.
E anche direttamente abbiamo avuto la nostra particina, con l'apertura di campi di concentramento italiani al nord, sotto la Repubblica Sociale Italiana.
Ma questo, cari miei, mica è finito su fb o sulla televisione. E se è finito in televisione sicuramente non sta in prima serata.

lunedì 25 gennaio 2010

Devo essere felice? Bho!

Non ho intenzione di scoprire se l'immagine che ho trovato è un fotomontaggio o se Vendola è un tipo da stare in pose simili. Probabilmente la seconda, visto il tipo.
Vendola ha stravinto alle primarie pugliesi con un ricco 70% contro....nessuno si ricorda neanche come cazzo si chiamava.
Il PD ora è troppo impegnato a convincerci che appoggerà spontaneamente e volentieri Vendola, anche se aveva cercato di mettergli contro il suo insipidissimo candidato.
Ma come direbbe Massimo D'Alema, noi appoggiavamo Nichi dall'inizio, era uno scherzo e voi ci siete cascati tutti, perchè non ridete? Vi pare che contro Vendola ci mettiamo ad appoggiare un completo coglione?
Ah, Massimino, che burlone che sei, mi sto ancora scompisciando!
Fatto sta che ancora non so quanto dover gioire a proposito.
Vendola non mi piace.
Non per omofobia, ma perchè è un filosofo e un rifondarolo riciclato, e i rifondaroli fanno una marea di cazzate, specie quando sono nella forma dei seguaci di Sinistra Ecologia Libertà. Fra l'altro, Vendola ha avuto una sua occasione e non se la giocò benissimo.
Fatto sta che ha vinto bene, il che vuol dire che se non altro è carismatico, anche se anche un calzno a righe usato sarebbe più carismatico di tutti gli attuali esponenti del PD ora.
È uno di Sinistra, magari di quella sinistra che sa solo dividere i partiti e poi perdere perchè non vanno daccordo neanche su come vestirsi, ma meglio essere di Sinistra che avere le crisi d'identità come nel PD.
La cosa migliore di Vendola?
Casini si rifiuterà di collaborare con lui.
Meglio, molto meglio così!
Meglio perdere e sapere chi sei, che vincere schierandosi con Pierferdi la troietta, che prima ti dà il suo voto e poi te lo sbatte nel culo per il bene della famiglia e dei valori cristiani.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

martedì 19 gennaio 2010

Gioventù bruciata o gioventù da bruciare?

Mi sento vagamente indignato, in quanto giovane e studente.
La notizia in questione riguarda un artigiano trentino di 60 anni a pagare gli arretrati degli alimenti alla figlia di 32, studentessa.
Il padre, separato dalla madre, aveva smesso di pagare gli alimenti della figlia perchè non si era ancora laureata.
E fin qui sono pure daccordo che un padre sia obbligato a pagare gli alimenti alla figlia e che non possa essere troppo rigido quando la figlia abbia qualche anno di fuori corso.
Ma non quando la figlia ha 32anni e dovrebbe essere ormai in grado di vivere senza i soldi della paghetta; e non quando quando gli anni fuoricorso sono diventati 8!
Questo signore ha dovuto ingoiare bile per 6 anni, ma alla fine si è anche rotto i coglioni e ha deciso di tagliare i fondi alla figlia incapace, che invece l'ha denunciato e vinto la causa, costringendolo a pagare i due anni di alimenti arretrati, fino a raggiungere la somma di 12mila euro!
Insomma, questa qui se l'è spassata per 8 anni e alla fine le danno pure i soldi!
Fra l'altro, la zoccoletta non è che frequenti la Bocconi, ma deve ancora prendere la Triennale in Filosofia, una Laurea che anche un mongoloide è in grado di prendere in tempo utile.
Sì certo, la poverina avrà anche sofferto quando mamma e papà hanno divorziato e papino ha deciso di sbattersi un'altra donna, ma qua stiamo parlando di 8 anni di fuoricorso!
Conosco figli di divorziati che conducono una vita normale (a parte qualche eccezione) non mi venite a rompere le palle, se sei un incapace, puoi incolpare i tuoi genitori fino a un certo punto, ma se sei un fallito a 32 anni non puoi continuare a fare la vittima, evidentemente hai fatto qualche stronzata anche senza che la colpa possa essere data ai tuoi.
È per colpa di simili troie se ci stanno ritardati che pensano che gli studenti non facciano un cazzo dalla mattina alla sera.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

sabato 16 gennaio 2010

Indignazione

Questa settimana sono stato molto impegnato per motivi frivoli e non, e ammetto di aver trascurato le notizie su politica, cronaca e esteri. La più importante è ovviamente quella del terremoto di Haiti, che ho appreso in ritardo e solo ora ho il tempo per trattare. Ma non c'è molto da dire, a parte mostrare i dati nella loro crudezza. Fonti ufficiali parlano di 50.000 morti, cifra ovviamente calcolata per difetto, e ci sono migliaia di sfollati che ora saranno anche a rischio di epidemia a causa dei cadaveri per strada e delle fogne che sono state distrutte.
Per l'ONU è una delle più grandi catastrofi degli ultimi tempi, dato che le strutture distrutte sono quasi il 100%.
Ciononostante i TG continuano imperterriti a dirci prima quanti sono i 4 italiani straricchi di soldi che hanno vissuto il terremoto e vi sono scampati e solo dopo, dicono quanti sono i morti haitiani.
Inutile dire che su facebook non abbiamo potuto osservare le decine di gruppi di solidarietà ipocrita e con l'illusione di poter fare qualcosa di utile, che abbiamo invece visto per il terremoto dell'Aquila, infinitamente meno devastante.
Siamo davvero un paese di merda.

domenica 10 gennaio 2010

Ti piace il digitale? Beccati sto' dito allora!

Non sono un luddista.
Ma sono anche convinto che la tecnologia serva a rendere più facile la vita. Non a complicarla.
E il digitale terrestre complica la vita. Non molto nel mio caso, non sono uno di quei vecchietti disperati che ancora non hanno ancora capito come si accende il decoder (questo ha anche il suo lato positivo, avremo un terribile calo di ascolti per programmi di merda come Grande Fratello, La Ruota della Fortuna, Amici, Beutiful e I Cesaroni) ma trovavo infinitamente più pratico il cambio di canali analogico.
Fra l'altro che differenza c'è con la vecchia televisione?
Ci stanno un paio di canali in più che non sempre riesci a vedere (o, almeno, io non riesco a vedere col mio stupido abbonamento a Fastweb) e per quanto riguarda i canali veramente fichi, devi ovviamente pagare di più.
In barba a tutte le pubblicità di merda su Sky e sull'HD che ci propinano quotidianamente.
Già, ragazzi ci hanno fottuto: non è cambiato niente e se vuoi cambiare sul serio qualcosa devi pagare!
Ma qualcosa in più l'abbiamo già pagato!
Abbiamo comprato il decoder.
E quelli come me, che avevano comprato il decoder prima che si passasse a questo fantastico digitale terrestre, presto dovranno ricomprarselo, perchè faranno in modo da rendere i vecchi decoder obsoleti e inutilizzabili.
Fatevi due conti.
Un decoder digitale costa dai 100 euro in su se ti va bene e ci stanno perfino televisori col decoder. Vorresti comprarti un decoder e rinunciare a comprare il nuovo fichissimo maxischermo che è in offerta?
Dai, siamo sotto Natale, non puoi non regalare qualcosa di così intelligente al tuo partner-amico-parente rincoglionito-amante-figlio-figlio biologico-o chicchessia!
Eh già, ragazzi miei, Natale!
Gli ingorghi che voi bischeroni avete subito (e che io ho fieramente boicottato insieme al regalo di natale) erano causati anche da questo, da uno shopping compulsivo imposto.
Imposto, ebbene sì!
Perchè una cosa è bombardare la gente di pubblicità su Sky, Mediaset Premium e HD che ti dicono che se non compri il decoder sei uno stronzo; un'altra è bombardare la gente di pubblicità su Sky, Mediaset Premium e HD che ti dicono che se non compri il decoder sei uno stronzo e in più, ricordarti che presto ci sarà solo il digitale terrestre e che non hai altra scelta che comprare sto' cazzo di digitale.
Questo abbiamo fatto in Italia, abbiamo imposto una tecnologia che non migliora in niente la nostra vita e la spacciamo come una novità positiva con ore di pubblicità.
Chi ci guadagna?
Bhe calcolando che almeno ogni famiglia avrà il digitale, per natale sono stati comprati milioni di decoder. E con almeno 100 euro a decoder abbiamo un bel gruzzoletto!
Ovviamente Sky e Mediaset Premium, che nel secondo caso è anche casualmente fra le proprietà di un certo tizio al Governo.
Ma ci guadagna anche il Governo, che sta sbandierando dati ottimistici sulla ritrovata fiducia nei consumatori. Perchè gli italiani hanno fatto spese pazze?
Perchè l'economia gira con te? Perchè il Governo ci ha già portato dalla Crisi a una nuova era di vacche grasse? Perchè se Berlusconi è più ricco lo siamo anche noi? Perchè Tremonti è un bell'uomo e si intende di Economia?
O forse è perchè questa storia del passaggio a mitico digitale terrestre era solo una maniera per costringere milioni di famiglie a comprare un'inutile accessorio?
Qua c'è un'imposizione nuda e cruda al consumismo da parte del Governo.
Abbiamo perfino superato le tesi della Scuola di Francoforte: non ti inducono al consumo con un bombardamento mediatico subdolo, ti ci costringono direttamente! Siamo a livelli peggiori della pubblicità subliminale!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

venerdì 8 gennaio 2010

Qualcuno si sta svegliando?

Mentre gli italiani sono ancora troppo impegnati a far funzionare il digitale terrestre, ecco che gli immigrati si svegliano giù al sud.
Inutile dire che la notizia passa quasi completamente in sordina alla Tv e sui giornali, un poco meglio per quanto riguarda la radio e iternet.
Ma questo non vuol dire ovviamente che internet sia la salvezza e tutto il resto sia pieno di cattivoni.
I vermi e i ritardati scrivono anche su internet, questa è una cosa che Grillo si dimentica in continuazione e la notizia che ho linkato ne è un chiaro esempio.
Certo, gli immigrati sono in rivolta, gli immigrati hanno bruciato un paio di macchine e creato tafferuglio.
E giù con una lunga serie di dichiarazioni e recriminazioni, nonchè proclami contro la violenza e uscite della serie qualcuno pensi ai bambini!
Guardacaso, dopo una lunga serie di dichiarazioni di politici di destra, questori col manganello dietro la schiena e di vecchi rincoglioniti che hanno perso due orette di sonno, ecco apparire un trafiletto dedicato a uno degli immigrati che spiega che tutti gli immigrati a Rosarno subiscono quotidianamente vessazioni ogni giorno.
Ebbene sì, signori miei, se gli immigrati fanno casino lo fanno per una buona ragione, lo fanno perchè non ne possono più di quello che subiscono dagli abitanti del paese e dagli imprenditori da quattro soldi che li sfruttano, non fanno casino perchè i negri sono cattivi.
Assolutamente comica l'uscita degli investigatori: la 'ndrangheta non c'entra.
Ah peccato, non potete nemmeno dare la colpa a qualcuno che non sia il precedente Governo o la criminalità organizzata. Non è che le cosa vanno male solo per opera della Mafia, a volte basta solo l'idiozia di chi sta al Governo.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

giovedì 7 gennaio 2010

Una settimana da dimenticare

Ieri è morto di cancro Tsutomu Yamaguchi l'unico uomo sopravvissuto alla bomba atomica sganciata su Hiroshima E alla bomba sganciata su Nagasaki. Yamaguchi, ingegnere, lavorava a Hiroshima e il giorno della tragedia, dove riportò ustioni e perse l'udito all'orecchio sinistro e tornò a casa sua a Nagasaki, dove venne sganciata la seconda bomba. Diventando così il simbolo di una tragedia, nonchè entrando nel Guinnes dei primati non ufficiale per aver avuto la settimana più schifosa di tutti i tempi.
Io ci metto l'umorismo di cattivo gusto, a voi le amare considerazioni.

lunedì 4 gennaio 2010

Un po' di politica al femminile

Chi mi conosce e chi vede questa immagine sa bene che non sono un profondo estimatore del femminismo.
Ma sono in grado di dire che una donna ci sappia fare se mi dà l'impressione.
La donna in questione è Loretta Napoleoni, che tenterà le primarie per le Regionali del Lazio.
E cercherà di salvare la Sinistra nel Lazio dopo lo scandalo di quel ritardato di Marrazzo.
Dall'altra parte ci sta Renata Polverini, la pedina esibita dal PdL per attirare i voti delle solite quattro femministe dispaurenia che hanno il poster della Santanchè e sono pronte a riporre la loro fede politica solo in chi abbia una vagina.
Il PdL risulterebbe interdetto: sperava di avere il vantaggio perchè si mostra aperto alle candidature femminili, ma si è trovato bloccato dalla contromossa della Sinistra, dato che anch'essa sceglie una donna.
La Polverini è la solita finta donna in carriera: apparentemente un personaggio di successo, ma poi capisci che sta lì solo per oscuri ammanicamenti e che non neanche fare poi tanto bene il suo lavoro. Belli questi personaggi femminili che il PdL ha iniziato a mettere in circolazione!
Nessuno li ha mai visti e poi spuntano fuori a ricoprire posti prestigiosi non si sa come. Com'è potuto succedere?
Prima stavano sotto la scrivania e le hanno tirate fuori dopo aver superato i 40 anni perchè non erano più attraenti?

La Napoleoni invece mi piace, è una donna che ha lavorato e al di fuori della politica e si è allontanata da questo paese di merda per sfruttare le sue abilità. Non ha raccomandazioni, nè inciuci pendenti, è solo una donna col cervello che potrebbe cercare di mettere apposto le cose e, nello stesso tempo, magari sistemare il casino che ha fatto Marrazzo.
Speriamo che non la mettano in disparte come hanno fatto con Marino.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.