Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

domenica 31 agosto 2008

Fascisti, zecche e bottiglie di birra di merda.

La notte fra venerdì e sabato in una simpatica aggressione fascista tre militanti di sinistra sono stati aggrediti e uno è stato accoltellato.
Sabato sera quei buontemponi dei centri sociali stavano organizzando una manifestazione di protesta.
E io ho avuto lo stupido tempismo di trovarmici in mezzo.
E mentre cercavo di deviare una bottiglia di birra ha fracassato il lunotto posteriore della macchina che guidavo.
Forse è stato uno zecca accannato dei manifestanti a tirarla, forse è stato uno da un palazzo scocciato dalla manifestazione, non si scoprirà mai, i carabinieri ovviamente dicono che sono stati i facinorosi, io onestamente non so.
Alemanno mi ha telefonato per esprimere la sua solidarietà dicendo mi dispiace che le forze dell’ordine non si trovassero in zona, volevo tirartela io quella bottiglia, stronzo sinistroide!.
Lo so che è da egoista spacciare per notizia un evento personale che, per fortuna, ha come vittima solo un povero lunotto posteriore, ma è una forma di protesta contro il giornalismo italiano, che si smuove solo quando ci sta una notizia gustosa, come un morto o un accoltellato.
Anche i lunotti posteriori sono una bella rottura di palle e, se non altro, la mia è una testimonianza diretta e vissuta, non per sentito dire.
E meno male che è stato fatto il decreto sicurezza!

Nel frattempo colgo l’occasione per fare un annuncio: VENDESI Hyunday Accent usata con sistema di ventilazione alternativo.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

venerdì 29 agosto 2008

Intercettazioni, Berlusconi e....

L'immagine è stata scelta perchè attira più voti di Veltroni.
Con questo episodio Prodi mi è salito davvero di molto, se questo è il suo ultimo intervento in politica ne dovrebbe andare fiero.
È sempre interessante mettere a confronto gli interventi di PdL, IdV E PD.
I primi sono caratterizzati da una chiara posizione a destra, arrogante, unilaterale e populista, quelli con Di Pietro sono chiaramente in contrasto, provocatori, legalisti, decisi e coerenti (e purtroppo non li ascolta mai nessuno, il che li rende più aggressivi e a buon diritto). Gli interventi del PD sono sempre evanescenti, cercano di opporsi alla destra, ma con garbo, coi guanti, senza voler offendere nessuno e specialmente, senza voler essere maleducati come Di Pietro perchè per carità, la gentilezza innanzitutto!


Berlusconi continua a giocare alla carota e il bastone con quella che qualche appassionato di eufemismi definisce la sinistra italiana.
E Prodi, dopo aver preso la bastonata con questa puttanata del servizio di Panorama (che guardacaso è controllato dal nostro Montalcino parlante) ha se non altro avuto la classe di rifiutare la carota, visto che aveva capito che non gli sarebbe entrata dalla bocca.

Siamo in Italia, ogni tanto me lo dimentico, il paese dove per satira si intende solo quella che fanno Striscia la Notizia e le Iene e dove un giornale come Panorama pretende di occuparsi di politica in modo oggettivo.
A volte mi chiedo come possa esserci una situazione simile.
Poi leggo il masochistico intervento del Riformista sulla questione, che critica Prodi per il suo gesto, accusandolo soffrire di sindrome di Stoccolma nei confronti dei giornalisti.
Non capisco, una persona non ha nemmeno il diritto di sacrificarsi per mettere in salvo la coerenza?
Per concludere ecco questo esilarante stralcio sull'articolo linkato

"Intendiamoci, può darsi che Berlusconi sia così luciferino da far pubblicare da Panorama un attacco a Prodi per tirare il Pd dentro la sua campagna anti-intercettazioni."
Può darsi??
E capisco perchè Berlusconi governerà ancora a lungo, dato lo stato della nostra opposizione la straordinaria ingenuità di noi italiani.
Tutta colpa della magistratura bolscevica!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

domenica 24 agosto 2008

Il diritto all'autodeterminazione degli idioti.

C’è una guerra in corso, cessate il fuoco o no, la guerra c’è sempre.
Gli italiani, dopo essere venuti a conoscenza dell’esistenza della Georgia e dell’Ossezia, iniziano a scandalizzarsi e a gridare all’oltraggio insieme agli altri paesi europei. E ovviamente anche insieme agli ultra pacifisti Stati Uniti.
Inutile dire che l’interessamento dei paesi occidentali deriva solo dal fatto che in quella zona passa un gasdotto e i paesi europei e gli USA stanno cercando spodestare la Russia come potenza di maggiore influenza nella zona.
Ma queste due cose le sa dire anche un sedicenne tutto kefia e niente cervello.
La seconda cosa che salta all’occhio è la contraddizione del diritto all’autodeterminazione dei popoli.
Concetto che è stato delineato per la prima volta da Lenin, voglio vedere se dei falchi di destra come Sarkozy si metteranno a citarlo per sostenere che la Russia non può bombardare la Georgia.
Ma torniamo ai risultati dell’autodeterminazione dei popoli.
La Georgia si è staccata dalla Russia.
Perché l’Ossezia non si potrebbe staccare dalla Georgia?
Non erano liberi di autodeterminarsi questi popoli?
Conclusione: l’autodeterminazione dei popoli, per quanto bella e giusta possa essere, è una cazzata.
Se diamo a qualsiasi stronzo nazionalista la possibilità di autodeterminarsi, ecco che parte un casino come questo.
Vogliamo continuare a frammentare gli Stati fino a quando non arriveremo a vedere minuscoli insignificanti staterelli separati e in guerra fra loro?
Gori est ha proclamato la sua indipendenza di Gori ovest, quelli dell’ovest non sopportano le cipolle soffritte nella minestra. Non potevano stare sotto la stessa bandiera!
Alle armi!
Per concludere, chiedo ai lettori di fare un piccolo sforzo di fantasia.
Facciamo finta che la Lega riesca a creare la Padania libera (su andiamo, non è nemmeno tanto fantapolitica!). Facciamo finta che in un’altra regione sotto la Padania - facciamo il Friuli Venezia Giulia - a sua volta inizia a nascere un movimento separatista che si proclama indipendente dalla Padania. Se la Padania venisse alle armi siete sicuri che noi italiani non vorremmo sganciare qualche bomba ai padani?
Io francamente godrei se vedessi al TG che qualche città padana è stata bombardata. Non dico Venezia, Milano o Torino, che se non altro sono delle belle città d’arte e sarebbe un peccato, ma due bombette su città di merda come Rovigo o Brescia sicuri che le sgancereste?
Su, andiamo, non fate gli ipocriti!
Pensate alla Gori bombardata, una città famosa solo per essere la città natale di Stalin, che non dico che piaccia a nessuno, ma di sicuro non piace a tutti!
Ma è così grave se una città simile viene colpita e muore qualche testa di cazzo nazionalista?
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

sabato 23 agosto 2008

Quante volte figliolo?

Uno schifo.
I due politici che potrebbero diventare gli uomini più potenti del Mondo si sono ritrovati davanti a un prete come due ragazzini che hanno fatto una bagattella. Bacchettate sulle mani, umiliazioni, confessioni fra mille lacrime, autoflagellazioni.
Questo e tante altre allegre pratiche di cui il buon cristiano non può fare a meno.
Come una confessione religiosa in cui il sacerdote chiede se hai commesso atti impuri. L’unica differenza è che c’è anche la telecamera per trasmettere la scena a reti unificate.
Sarebbe così anche in Italia ma questa volta devo dare punto al cattolicesimo rispetto alla chiesa evangelica, il cattolicesimo proibisce pressoché tutto, ma è una religione indulgente grazie alla sua ipocrisia, permette il perdono e la tolleranza verso i peccati che proibisce, gli evangelici ci danno sotto sempre e comunque. Ai nostri politici perdoniamo tutto, specie quando si tratta della loro vita privata, specialmente quando sono così carini!
Gli americani no.

Il mondo va a puttane e uno deve fare un dramma perchè un politico a 17 si è fatto una canna e perchè un altro ha divorziato!
Questo sarebbe un paese moderno e laico?
Un candidato presidente deve prostrarsi a un religioso per dimostrare di rispettare la religione. Allora ripetesse questa buffonata con i rappresentanti delle altre confessioni: vada dal rappresentante della Chiesa Ebraica, dal Papa, dal vescovo ortodosso, dal Dalai Lama, da Sai Baba, da Tom Cruise per scientology e Marylin Manson per i satanisti!


Ancora non capisco quali siano le differenze sostanziali fra l’America e l’Iran, entrambe condizionate da un elettorato in gran parte bigotto, ignorante e fanatico.
Ancora non capisco perché gli U.S.A. stiano a comandare gli altri.
Ancora non capisco se è meglio il lassismo esasperato in cui è crollata l’Italia o questo puritanesimo anglosassone secondo il quale un politico deve essere più puro e casto di Ghandi dopo un bidè.
So solo che in ogni caso, sia in Italia che in America, si parla di un sacco di frescacce invece di parlare di cose serie. Due paesi tanto diversi che stanno sull’orlo della crisi e che si ostinano a comportarsi in maniera superficiale e irresponsabile.
Chi schifo!
Non mi sento cittadino italiano perché troppo disgustato dal mio Paese.
Non mi sento cittadino americano perché è una cultura troppo distante dalla mia (per fortuna, credo).
Non mi sento cittadino europeo perché l’Europa Unita – purtroppo – non la vuole nessuno.
Non mi sento cittadino del Mondo perché fa troppo fricchettone.
Mi sento solo me stesso.
E ogni tanto mi faccio schifo.
Allegria!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

martedì 12 agosto 2008

E' finita l'estate.

Riassunto delle puntate precedenti.
Iniziamo con le notizie più importanti: la nostra vacanza in Germania è stata una ficata.
Il benessere è diffuso, le città pulite e la gnugna abbonda, inizio a capire perché lassù ogni tanto si mettono in testa di essere la razza superiore.
In fondo ognuno ha i suoi terroni: i padani considerano terroni gli italiani, i trentini considerano terroni i padani, gli altoatesini considerano terroni i trentini, gli austriaci considerano terroni gli altoatesini, i tedeschi considerano terroni gli austriaci. E probabilmente, si continua a oltranza fino a Capo Nord.
Unica nota: Cesare Cremonini, sia dannato T per aver messo le sue canzoni a palla per metà del viaggio, non lo reggo più!

In Georgia è scoppiata la guerra e Studio Aperto ha pensato bene di non metterla come prima notizia. Era più importante dire che i nostri atleti hanno vinto due medaglie del cazzo no?
Gli USA minacciano la Russia di escluderla dal G8 per la sua reazione violenta alla questione.
Con tutti i casini e le porcate che hanno fatto mi chiedo con quale faccia gli americani si possano mettere a fare le maestrine di pacifismo.
Berlusconi Montalcino ha chiamato Putin e gli ha chiesto di far cessare le ostilità e intende far credere che il ritiro russo sia merito suo.
Perchè Putin dovrebbe dare retta a uno che a livello internazionale ha un peso politico che può essere paragonato a quello di Pollicino ? Gli ha fatto trovare la Carfagna sotto la scrivania?
Quasi quasi chiamo una ventina di amici e minaccio di occupare militarmente il San Marino, che tanto non ci vuole una mazza. Magari Silvio propone la stessa cosa anche a me.

Ho visto ogni tanto le Olimpiadi in TV un po' per andare contro l'insulso tentativo di boicottaggio che vuole fare la Destra e un po' perchè l'aria dell casa in camagna dove sto trascorrendo la fine delle vacanze mi sta facendo aprezzare il salutismo e lo sport (leggasi: non ho un cazzo da fare).
Davvero insopportabile il patriottismo dei nostri telecronisti: quando gioca una nazione straniera giù a criticare, quando giocano gli italiani ne magnificano la bravura sempre e comunque, anche quando stanno perdendo 7 a 1.

Famiglia Cristiana, a detta di radio, TV, e comizi sembra che sia l’unico giornale di opposizione nel paese solo perché ha detto due cose contro la storia delle impronte dei bambini zingari e dei militari in strada. Che tristezza.

Primo sgambetto per il Governo da parte di Bossi sulla questione dell'ICI.
Godo.
Il bello di Bossi è che qualunque cazzata dica basta dire che l'ha detta in un momento di rincoglionimento, tanto nessuno ha da ridire.

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.