Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

sabato 23 agosto 2008

Quante volte figliolo?

Uno schifo.
I due politici che potrebbero diventare gli uomini più potenti del Mondo si sono ritrovati davanti a un prete come due ragazzini che hanno fatto una bagattella. Bacchettate sulle mani, umiliazioni, confessioni fra mille lacrime, autoflagellazioni.
Questo e tante altre allegre pratiche di cui il buon cristiano non può fare a meno.
Come una confessione religiosa in cui il sacerdote chiede se hai commesso atti impuri. L’unica differenza è che c’è anche la telecamera per trasmettere la scena a reti unificate.
Sarebbe così anche in Italia ma questa volta devo dare punto al cattolicesimo rispetto alla chiesa evangelica, il cattolicesimo proibisce pressoché tutto, ma è una religione indulgente grazie alla sua ipocrisia, permette il perdono e la tolleranza verso i peccati che proibisce, gli evangelici ci danno sotto sempre e comunque. Ai nostri politici perdoniamo tutto, specie quando si tratta della loro vita privata, specialmente quando sono così carini!
Gli americani no.

Il mondo va a puttane e uno deve fare un dramma perchè un politico a 17 si è fatto una canna e perchè un altro ha divorziato!
Questo sarebbe un paese moderno e laico?
Un candidato presidente deve prostrarsi a un religioso per dimostrare di rispettare la religione. Allora ripetesse questa buffonata con i rappresentanti delle altre confessioni: vada dal rappresentante della Chiesa Ebraica, dal Papa, dal vescovo ortodosso, dal Dalai Lama, da Sai Baba, da Tom Cruise per scientology e Marylin Manson per i satanisti!


Ancora non capisco quali siano le differenze sostanziali fra l’America e l’Iran, entrambe condizionate da un elettorato in gran parte bigotto, ignorante e fanatico.
Ancora non capisco perché gli U.S.A. stiano a comandare gli altri.
Ancora non capisco se è meglio il lassismo esasperato in cui è crollata l’Italia o questo puritanesimo anglosassone secondo il quale un politico deve essere più puro e casto di Ghandi dopo un bidè.
So solo che in ogni caso, sia in Italia che in America, si parla di un sacco di frescacce invece di parlare di cose serie. Due paesi tanto diversi che stanno sull’orlo della crisi e che si ostinano a comportarsi in maniera superficiale e irresponsabile.
Chi schifo!
Non mi sento cittadino italiano perché troppo disgustato dal mio Paese.
Non mi sento cittadino americano perché è una cultura troppo distante dalla mia (per fortuna, credo).
Non mi sento cittadino europeo perché l’Europa Unita – purtroppo – non la vuole nessuno.
Non mi sento cittadino del Mondo perché fa troppo fricchettone.
Mi sento solo me stesso.
E ogni tanto mi faccio schifo.
Allegria!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

4 commenti:

irezumi ha detto...

Che pena... appoggio ogni giorno di più la teoria cospirazionista.

p.s.
bello anche il post sotto ;)

Tancredi ha detto...

Grazie ^^

irezumi ha detto...

p.s.
non cancello il blog... ne apro semplicemente uno un po' diverso^^ (-->facciamo progressi con le faccine^^ :P)

Alessandra ha detto...

che dire? nell'enorme tristezza che inevitabilmente provo a leggere di tutto ciò esiste anche un bel po' di godimento, per il modo in cui hai trattato la questione. Mi complimento.
Solidarietà.

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.