Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

martedì 19 gennaio 2010

Gioventù bruciata o gioventù da bruciare?

Mi sento vagamente indignato, in quanto giovane e studente.
La notizia in questione riguarda un artigiano trentino di 60 anni a pagare gli arretrati degli alimenti alla figlia di 32, studentessa.
Il padre, separato dalla madre, aveva smesso di pagare gli alimenti della figlia perchè non si era ancora laureata.
E fin qui sono pure daccordo che un padre sia obbligato a pagare gli alimenti alla figlia e che non possa essere troppo rigido quando la figlia abbia qualche anno di fuori corso.
Ma non quando la figlia ha 32anni e dovrebbe essere ormai in grado di vivere senza i soldi della paghetta; e non quando quando gli anni fuoricorso sono diventati 8!
Questo signore ha dovuto ingoiare bile per 6 anni, ma alla fine si è anche rotto i coglioni e ha deciso di tagliare i fondi alla figlia incapace, che invece l'ha denunciato e vinto la causa, costringendolo a pagare i due anni di alimenti arretrati, fino a raggiungere la somma di 12mila euro!
Insomma, questa qui se l'è spassata per 8 anni e alla fine le danno pure i soldi!
Fra l'altro, la zoccoletta non è che frequenti la Bocconi, ma deve ancora prendere la Triennale in Filosofia, una Laurea che anche un mongoloide è in grado di prendere in tempo utile.
Sì certo, la poverina avrà anche sofferto quando mamma e papà hanno divorziato e papino ha deciso di sbattersi un'altra donna, ma qua stiamo parlando di 8 anni di fuoricorso!
Conosco figli di divorziati che conducono una vita normale (a parte qualche eccezione) non mi venite a rompere le palle, se sei un incapace, puoi incolpare i tuoi genitori fino a un certo punto, ma se sei un fallito a 32 anni non puoi continuare a fare la vittima, evidentemente hai fatto qualche stronzata anche senza che la colpa possa essere data ai tuoi.
È per colpa di simili troie se ci stanno ritardati che pensano che gli studenti non facciano un cazzo dalla mattina alla sera.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Guarda che ci sono tanti studenti così......... infatti ieri sera c'era il caso di un quarantenne (che bontà sua fa un po di musica) che non si è ancora laureato.......
Ma io mi chiedo, se io genitore mi ammalo, mi rompo una gamba ecc.ecc. e sono impossibilitato a darti i soldi, tu che cavolo fai ??? Senza ne arte ne parte a 32/40 anni ???? Poi ci sono i bravi o bravissimi che non vanno neppure fuori corso e per colpa di queste perle si sentono cornuti e mazziati............ Secondo me si dovrebbe mettere un limite del tipo in pieno corso pagano i genitori, fuori corso metà i genitori e metà il ragazzo (con lavori partime), per un massimo di 2/3 anni, poi dovrebbe provvedere il ragazzo stesso, se non ti interessa lo studio almeno vai a lavorare.............

Edric Ant ha detto...

Infatti. Ma poi cazzo io dico che se ci metti 8 anni per una triennale spero che almeno tu abbia fatto qualcos' altro oltre che scopare e farti di bonjo.
Personalmente non ho niente contro chi si fa di bonjo, tanto meno contro chi scopa, ma fare solo quelle due cose per 8 anni senza fare nient'altro non è solo immorale, ma pure monotono!
Ad esempio, poteva anche non studiare come fanno molti, ma chi non studia si va almeno a cercare un lavoro e sono sicuro che chi cerca lavoro in 8 anni lo trova alla fine e raggiunge uno sputo di indipendenza economica!

Anonimo ha detto...

Be ad occhio e croce non scopava neppure bene, altrimenti con qualche marchetta non aveva bisogno dei soldi dei genitori.........

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.