Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

lunedì 30 marzo 2009

Mezzi pubici

Mentre oggi stavo incazzato come può esserlo solo una persona che sta prendendo l'autobus dopo essersi svegliata alle 6:30 del mattino (non è una metafora: ero sull'autobus e mi ero svegliato alle 6.30 del mattino!) mi è caduto l'occhio su un articolo che parlava di una ricerca che afferma che l'uso dei mezzi pubblici, oltre a essere un buon modo per preservare l'ambiente, è salutare.
Infatti, espone questa ricerca, il fatto di stare in piedi durante le attese alle fermate e il muoversi da un punto all'altro, permetterebbe all'idividuo di svolgere quel minimo di attività fisica giornaliera per la salute dell'apparato cardiovascolare.
Chi l'ha fatta questa ricerca? La University of British Columbia. E il campione preso in esame proviene da Atlanta, Georgia.
Bello!
Quindi noi dovremmo andarci a fidare di una ricerca fatta in un paese lontano 5000 Km, perdipiù che ha esaminato un campione proveniente da una cittadina di provincia di poco più di 500.000 abitanti! Ma siamo scemi?!
Questi idioti non ci potrebbero semplicemente dire che viviamo in tempi di crisi e che è stupido comprarsi una macchina con quello che costa la benzina e il suo mantenimento.
Sarebbe onesto, io non compro la macchina perchè ora proprio non è aria e, in più inquino di meno, messo così il ragionamento lo potrei pure capire.
E invece no, cercano di premere su un insulso salutismo, tirando fuori ricerche idiote e non generizzabili buono per fregare qualche imbecille o qualche ambientalista-salutista spinto. Se uno di questi ultimi viene a rompere le palle a me, giuro che lo prendo di forza e che lo costringo a un giro sull'autobus che prendo questi giorni, circondato da barboni puzzolenti, adolescenti, idioti che parlano di politica senza capirne una mazza e vecchie che vanno a portare i fiori al Verano. Poi voglio vedere io se lo trova salutare!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.