Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

sabato 12 aprile 2008

Io socialista?

Per qualche sadica e misteriosa ragione nella mappa politica sono inquadrato come socialista.
Bhe, forse socialista come Zapatero, non come Boselli.
Sembra una cosa scontata per una persona con un minimo di cervello.
Ma purtroppo, il mondo è strapieno di idioti. E di furbetti che li fregano.
Ripeto, una cosa è Boselli; l’altra è Zapatero.
Una cosa è l’Italia, che si oppone all’ingresso in Europa alla Turchia perché ha paura che presto perfino loro inizieranno a guardarci dall’alto in basso; un’altra è la Spagna che, scherzando scherzando, ci ha ormai decisamente superati.
Boselli potrà pure (giustamente) inneggiare al socialismo di Zapatero, ma tifare per una persona non significa essere come questa.
In questo caso, oltretutto, Boselli e Zapatero non sono separati solo da qualche migliaio di chilometri, c’è anche una bella differenza in termini di attributi.
E di credibilità.
Perché nei tempi in cui in Italia i socialisti trafficavano con la P2 e facevano girare mazzette a destra e a manca, in Spagna avevano problemi ben diversi dai nostri e stavano peggio,erano usciti da poco dai disordini in seguito alla caduta di un governo fascista, governo dove i socialisti non esistevano proprio.
Siccome ora, invece la Spagna sta vivendo i benefici di cui l’Italia ha goduto negli anni ’60 (loro però il boom se lo sono costruito senza piani Marshall o investimenti stranieri come da noi), va a finire che loro stanno meglio di noi e che i loro socialisti sono molto più apprezzate, essendo una novità relativamente recente e non essendosi smerdati come da noi.
Certo, Boselli avrà pure di fronte una situazione non favorevole.
Ma se l’è pure giocata male.
Innanzitutto, ha proposto inciuci con Mastellone e chiunque voglia avere un minimo di credibilità dovrebbe sapere che a schifosi simili non andrebbe nemmeno prestata una penna.
E poi, coerentemente allo spirito tutto italiano del voler a tutti i costi sleccazzare i culi dei credenti, ha voluto tirare fuori questa perla.
Gesù socialista?
Forse.
Ma CHISSENEFREGA!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.