Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

sabato 28 giugno 2008

Le veline non sono prostitute. Siete sicuri?

Allegre vaccate nel regno (non più repubblica) delle banane.
Niente che mi abbia stupito, ormai per me l'italia ha perso ogni speranza.
Da notare la perla di Rotondi "L'onorevole Di Pietro confonde le prostitute con le veline e, di conseguenza, i magnaccia con gli agenti artistici"
Io non vedo nessuna differenza fra le due.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

7 commenti:

Alessio in Asia ha detto...

Concordo.
Ma aggiungo: meglio vendere il proprio corpo che il proprio cervello, come fanno tanti giornalisti prezzolati.

PS complimenti per il blog, utile e liberatorio.

Tancredi ha detto...

La cosa che mi dà fastidio delle veline è la loro ipocrisia. Si definiscono donne di spettacolo, ma sono solo tappezzeria e per fare quel lavoro alcune hanno dato il loro corpo in senso biblico.
Le pornostar le rispetto, almeno loro si guadagnano la pagnotta e ti fare capire chiaro e tondo cosa fanno.

T ha detto...

Mah, questo fenomeno dimostra come la donna non rappresenti l'immagine dell'emancipazione nel nostro paese ma l'immagine del trionfo della materia sull'intelletto, come diceva Oscar Wilde. Cio' non toglie, ovviamente, che ci siano donne intelligenti e che non siano solo marionette con la figa. Ma un sistema democratico sociale che punta al fabisogno della massa che per la maggiore e' composta da individui che non sono altro che caproni da birra in mano e mercoledi di coppa ha bisogno di pupazzi con la figa piuttosto che donne di cultura.

Alessandra ha detto...

mi accodo a quanto hanno già scritto qui, prima di me e vi racconto un aneddoto.
Conosco una persona che ha fatto diversi provini assieme ad Alessia Fabiani, ve la ricordate? la peggio delle veline di passaparola...ebbene, pare che in un momento di confidenza la "show girl" (che sappiamo benissimo cosa shows) le abbia confidato di essersi prostuita in più di un'occasione con una specie di magnate del petrolio, un arabo molto facoltoso etcetc....
adesso, io non ho assistito, può essere un semplice pettegolezzo, per carità... ma chissà perché sono portata a crederci...
alla fine lo sanno, le aspiranti "ballerine" della tv: O cedi a qualche compromesso o non vai da nessuna parte.
L'Italia è piena di belle ragazze, quali saranno mai i criteri per cui il potente di turno ne sceglie una anziché un'altra?
non prendiamoci in giro...

Rufus86 ha detto...

Mi sembra una conseguenza abbastanza normale comunque...alla fine stiamo parlando di veline.

CM ha detto...

Concordo in pieno,aggiungo che certe prostitute ragionano bene,le veline sono anche cerebrolese!

monteur ha detto...

il possente di turno sceglie la donna in base alle sue concessioni, ovvero in base a quella che gli dà la passera, e se tutte gli danno la passera, in base a quella che concede anche l' ano, e se tutte concedono anche l' ano, in base a quella che si concede meglio o a quella che gli piace di più, con la possibilità che molte si siano concesse invano.

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.