Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

mercoledì 5 ottobre 2011

Fichipedia

Mentre nonciclopedia riapre i battenti (senza l'articolo contro Fiasco) anche la sua imitazione wikipedia è in difficoltà.
La conseguenzialità degli eventi non può essere una coincidenza: probabilmente il fatto che un ritardato come Vasco fosse così arrogante nei confronti della libertà di pensiero ha incoraggiato i geni al Governo nel fare lo stesso.
Stesso modus operandi del caso nonci: la pagina italiana di wikipedia si è oscurata.
Ritengo tuttavia ridicola la faccenda.
Mentre è gravissimo che nonciclopedia sia oscurata in quanto si assiste all'oscuramento di un sito satirico (certo alcuni articoli saranno pure stupidi, ma altri non lo sono per niente!) non lo è altrettanto se si oscura un sito enciclopedico.
Spiego perchè.
Io e altre persone snobbiamo wikipedia in quanto portatore di conoscenze alquanto divulgative e spesso spiegate in maniera riduttiva, ma spesso la consulto e la cito e, oltre ad ammettere che è molto utile, ho concluso che le sue linee guida non sono niente male.
Queste linee guida prevedono che ogni articolo si attenga alla regola della neutralità e per essere approvato si prevede specialmente che ci sia una chiara citazione della fonte da cui lo si è preso.
Non è per nulla diverso da una vera enciclopedia o libro serio specializzato in cartaceo, solo che gli italiani cascano dalle nuvole perchè di libri nel genere ne leggono pochi o nessuno.
Naturalmente, essendo un sito mantenuto da risorse proprie (ovvero poche) è naturale che la mole di informazioni scritte su di essa non sia vagliata con tempestività, ma se un articolo contiene informazioni senza riferimenti bibliografici non è inerente alle linee guida e come tale verrà comunque bollato appena chi controlla la pagina se ne accorgerà.
Esempio.
Una mia amica mi ha detto che Berlusconi è impotente.
Io non sono così fesso da scriverlo su wikipedia perchè non conosco la fonte precisa di questa mia amica. Naturalmente un sedicenne infervorato non si pone i problemi miei e probabilmente lo scriverebbe. Una notizia simile è di per sè effettivamente diffamatoria e Berlusconi avrebbe il diritto a segnalare il sito per diffamazione (se lo trovassi scritto lo farei pure io effettivamente), ma si tratta di un falso problema, perchè in tempi brevi una simile frase sarebbe cancellata dagli amministratori in quanto contraria alle linee guida, ovvero alle affermazioni senza citazione.
E qui si spiega perchè io trovi la scandalosa la querela a nonci e ridicola quella a wiki.
Nel primo caso siamo di fronte a un sito satirico, dove tu non cerchi informazioni e saresti ridicolo a querelarlo perchè dice il falso, perchè la distorsione della realtà è una delle vie obbligatorie per della satira.
Nel secondo caso siamo di fronte a un'enciclopedia che andrebbe giustamente segnalata se dicesse delle stronzate.
Ma non succederà, dato che wikipedia per definizione non le dice, al massimo possono sfuggirgliene un paio, ma wikipedia stessa non permetterebbe se restassero a lungo, dato che ha la capacità di autoregolarsi.
E se per caso wikipedia dicesse cose che vanno storte a qualcuno, ma le citasse, chi si è fatto girare le palle dovrebbe citare in giudizio la fonte da cui è stata presa e non wikipedia, che l'ha semplicemente riportata.

Nota: sono sicuro che fra qualche giorno wiki tornerà come successo con nonci, tuttavia sarà dura, perchè già per 3 volte sono andato sul sito dimenticando che era, per l'appunto, oscurato. Sarà che è diventato un frutto proibito...

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.