Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

mercoledì 11 maggio 2011

Mi chiami brutto stronzo? Io non sono brutto!

Questo è uno di quei classici casi dove un tizio ti indica la luna e tu sei così scemo da guardargli il dito.
Beppe Grillo attacca Vendola, dandogli del frocio. E tutta la Sinistra si concentra unicamente sul fatto che gli abbia dato del frocio.
Che Beppe Grillo sia e rappresenti quel genere di individuo arrabbiato e ignorante, che si appella a un sottobosco culturale qualunquista e vagamente fascistoide, non è mai stato un mistero.
Grillo attacca - anche giustamente - tutta la politica italiana e i suoi rappresentanti, finendo per buttare nel pentolone anche i rappresentanti di Sinistra e le loro idee, risultando così più fascista di un forzanuovista. Francamente non mi interessa sapere se Grillo aveva un intento puramente provocatorio o se è veramente un individuo mentalmente tarato. Del resto Grillo dieci anni fa attaccava il monopolio culturale di internet e dei computer, ora ne ha fatto il suo cavallo di battaglia. Se ora dà del finocchio a Vendola magari fra 10 anni lo vedremo nelle dark room della Milano bene.
Chissenefrega.
Il punto è - e qui torniamo all'idiota che vede il dito che indica la Luna invece della Luna - che Grillo ha attaccato Vendola dandogli del frocio.
E nessuno si è soffermato sulla parte più grave di questo episodio.
Grillo ha attaccato Vendola!
Personalmente Vendola ancora non mi piace, ma, a differenza dei ragazzini che inneggiano a Grillo, io capisco che a volte serva scegliare il male minore.
Grillo e i suoi amichetti no.
Grillo attacca Vendola e la Sinistra Radicale, che una volta appoggiava in parte.
Avrei pure capito se avesse attaccato il PD, dato che lui e i suoi seguaci ne sono degli accerrimi nemici. E anche a ragione.
Ma ora a Milano corre Vendola, il quale aveva anche sdoganato i pupi del PD.
Ma a Grillo non va bene.
Tutto ciò è fottutamente ironico.
Il PD, e Prodi prima di esso, sono stati scaricati e sabotati dalla Sinistra Radicale e da Grillo. Ora a Milano scaricherà a saboterà la Sinistra Radicale.
Il sogno di una Milano - roccaforte del ritardo mentale PdL - conquistata dalla Sinistra non credo avrà una realizzazione.
Berlusconi non è scemo e, siccome perdere Milano sarebbe un bel colpo, accorrerà direttamente sul campo di battaglia sul suo cavallo bianco e tanti soldi per una campagna elettorale coi fiocchi.
Vendola dalla sua ha gli elettori del PD, inaffidabili anche in condizioni ottimali (ma le condizioni ottimali per il PD non ci saranno MAI) e quel confusionario agglomerato di elettori di Sinistra vecchi e nuovi. Il PD non interverrà in maniera decisiva, un po' perchè è moscio per principio, un po' perchè sarebbe imbarazzante se Bersani dovesse dire che Vendola gli ha salvato il culo, gli elettori islamici saranno scoraggiati dal votare un omosessuale e i grilliani leveranno il loro appoggio come sempre, magari convergedo su una lista insignificante la cui nascita verrebbe celebrata come una vittoria politica al pari dell'elezione di Obama Presidente.
Avete notato quanto questo comportamento ricordi quello di Bertinotti di 2-3 tornate elettorali fa?
Fottuta itonia!


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.