Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

martedì 7 ottobre 2008

Perchè no?

Nuove notizie sulla corsa presidenziale.
Pare che negli U.S.A. circoli un pornazzo che ritrae la possibile vice-presidentessa americana.
La protagonista del film è ovviamente una sosia appositamente trovata per la produzione del film ideata dal grande Larry Flint.
CHE C'È DI MALE?
Devono far passare questo film come un'opera di propaganda democratica?
Oltretutto nel film apparirebbe anche la sosia di Hilary Clinton impegnata nell'ammucchiata, il che rende questo film tutt'altro che fazioso, perchè devono rompere le scatole?
Chi ha creato il film voleva semplicemente rompere un tabù e rendere più eccitante il film, ma anche se avesse voluto mottere sulla pellicola le proprie idee politichè che ci sarebbe stato di male? (Senza contare che io, alla Palin, la vedrei molto volentieri in un film porno!)
Possibile che l'America, che fino ad ora nonostante i suoi difetti era il paese della libertà, ora si sta facendo condizionare da un bigottismo sempre più repressivo e anacronistico.
Bigottismo oltretutto ottuso, perchè sono sicuro che ora il traffico sui siti pornografici è aumentato di 5 volte per le persone che vorranno scaricare il filmato in questione.
Possibile che la libertà di parola esiste solo quando si tratta di prendere per il culo quel poveraccio di Clinton e che quando si tratta invece dello schieramento opposto nessuno può dire niente?
Metti che vincono un'altra volta i repubblicani con questo schifoso clima culturale?!
Ho paura.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

1 commento:

Ale ha detto...

non sei l'unico

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.