Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

mercoledì 19 gennaio 2011

TV di qualità

Solitamente non parlo di quanto fa schifo la TV italiana perchè affermare che è una porcata è un'ovvietà assai poco impegnativa e trovare un programma per cui valga la pena di sparlare è facile e gratificante quanto scommettere di colpire una montagna con un fucile da cecchino.
Tuttavia non posso fare a meno di parlare dell'ennesima perla.
Mistero.
Se c'è qualcosa di più idiota di un programma banalmente divulgativo è un programma divulgativo di informazione alternativa, ovvero quel genere di programma ugualmente poco approfondito e creato per il burino medio, ma con l'aggravante di spacciarsi per un portatore di verità scomode.
In questo caso mi riferisco a tutta quella serie di teoria senza minimo fondamento scientifico, storico, archeologico o biologico, ma parecchio in voga fra gli ignoranti che credono di essere più furbi dei loro amici ignoranti.
Questo significa che mentre il semplice programma banalmente divulgativo si limita a dire in un ora e mezza che gli egizi hanno costruito le piramidi e creavano le mummie (informazione degna del sussidiario delle elementari, ma se non altro esatta) i programmi di informazione alternativa fanno speciali di un'ora e mezza che - con dimostrazioni perfettamente confutabili da qualsiasi esperto del settore - sostengono che gli egizi non hanno fatto una mazza e che in realtà hanno fatto tutto quanto gli alieni.
Questa notizia, per quanto stupida, è qualcosa per cui vanno matti i burini alternativi che, poichè non hanno mai combinato niente di buono nella vita, si rifiutano di credere che un popolo di 3000 anni fa sia riuscito a combinare qualcosa di buono senza aiuto.
Questo è il genere di programma di cui fa parte Mistero.
Guardiamo nel dettaglio alcuni dei pilastri di questo format: Raz Degan, Enrico Ruggieri, Marco Berry.
Un modello, un cantante, un prestigiatore.
Non mi sembra di chiedere troppo, a me sarebbe andato bene che uno di questi fosse giornalista (il che non è comunque una garanzia, data l'ignoranza belluina di molti giornalisti italiani), anche uno solo su 3!
Niente da fare.
Non mi sembra di pretendere troppo nel chiedere che chi presenta un qualsiasi programma sappia di cosa parla. Pare che non sia così.
Ma il colpo finale è venuto coi 15 secondi di pubblicità che mi hanno fatto sapere questa cosa: nel casta di Mistero ci sarà anche Melissa P.
Mi sono sforzato, ma non ce l'ho fatta.
Che cazzo c'entra Melissa P. con Mistero?
Gli altri 3 che ho menzionato possono permettere qualche collegamento con una simile trasmissione se ci sforziamo.
Raz Degan ha il fascino del bel tenebroso e comunque il belloccione ci vuole per attirare l'attenzione delle casalinghe; Marco Ruggieri è effettivamente brutto, serve a esaltare Raz e a metterti la pulce nell'orecchio su un possibile rapimento da parte degli alieni per diffondere fra noi qualche loro agente; Marco Berry è un prestigiatore ed è quindi specialista nel gettare fumo neglio occhi.
Melissa P. fa i pompini e scrive libri a riguardo.
E poi?
Forse il pompino è l'ennesimo mistero che affligge l'ignorante medio, fa parte della top ten dei grandi misteri, già me la vedo Melissa mentre fa l'entrata da inviata speciale
ho scoperto una stele che prova l'esistenza di Atlantide! Sarebbe stata costruita da degli egizi templari che, con l'aiuto della tecnologia fornita dagli alieni massoni hanno costruito le piramide degli aztechi e predetto che nel 2012 ci sarà la fine del mondo! Tutto questo è stato scoperto da Jack lo squartatore mentre addestrava il figlio che avrebbe ucciso decenni più tardi Kennedy per impedirgli di spifferare tutto sul finto sbarco sulla Luna. Ho voglia di un pompino!
Secondo me qualcuno ci crederebbe a una storia così.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.