Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

venerdì 28 gennaio 2011

Sfigati fra gli sfigati

Rischiamo di venire umiliati anche dagli albanesi.
Prima la Tunisia, ora anche in Albania le masse si svegliano e gridano vendetta contro i governanti incapaci. Sublime il fatto che sulla questione tunisina ci abbia messo bocca la figlia di Craxi, esperta nel campo solo perchè il caro babbino era fuggito in quel paese perchè ai suoi tempi l'Italia non era ancora abbastanza matura (leggasi corrotta) per tollerare un corrotto al Governo,
Tornando alla questione da cui sono partito, Tunisia e Albania hanno qualcosa in comune: sono chiaramente delle repubbliche delle banane.
Questo non ha però impedito loro di levarsi dalle scatole i capi che vi tiranneggiavano; noi ce li teniamo ancora. I disordini di dicembre in seguito allo scandaloso voto alla Fiducia già ce li siamo dimenticati e non sono così ottimista da credere nel processo Bunga Bunga Gate.
Perchè noi ce lo teniamo ancora Berlusconi?
Perchè abbiamo un'Opposizione, incapace, imbelle, divisa e inutile.

Tempo fa sono uscito con una vendoliana.
Mi ha raccontato di come vanno a volte le manifestazioni: il corteo di Sinistra e Libertà e PD vanno uniti, quando ci si trova di fronte al corteo di Forza Nuova il PD tela via e lascia gli altri a prendere le mazzate.
I Forzanuovisti non sono soltanto dei poveri falliti con mezzo cervello e una profonda frustrazione sessuale che votano quello che votano per dare fastidio ai genitori; sono anche pochi.
Perchè riescono a picchiare i cortei di Sinistra?
Semplice.
Quelli del PD (facciamo finta che si possano considerare di Sinistra) fuggono appena c'è bisogno di menare le mani o fare affermazioni nette.
Il gruppo di Sinistra e Libertà è composto da svariati generi di persone, pezzi di vecchi partiti passati a miglior vita ed elettori confusi che si tappano il naso e che, dopo aver tirato la monetina, hanno deciso di mettersi con Vendola invece che con Bersani.
Se il gruppo di Sinistra e Libertà fosse coeso e composto dallo stesso target di persone come quelli che compongono Forza Nuova (coglioni con la spranga) Sinistra e Libertà non avrebbe problemi a riempire di sane mazzate i forzanuovini.
Ma non è così.
Degli svariati tipi di individui che manifestano con Vendola me ne vengono in mente molti, forse ce ne sono anche altri.
I vecchi stalinisti reduci del PC per fortuna non hanno problemi a menare le mani. Peccato che ormai la loro età media deve superare di parecchio i 40, dato che i più giovani non si fidano di gente come Lenin che non ha avuto l'idea di creare un blog. Saranno più svegli dei ritardati di Casa Pound, ma da quelle parti l'età media è sui vent'anni e vincono i secondi.
Altro genere di elettore ereditato da Rifondazione Comunista è l'unione LGBT. Temo di scadere negli stereotipi, ma credo che quelle che picchino di più da quelle parti siano le lesbiche.
Un altro tipo di elettore vendoliano è il cattolico confuso, ma avanzato. È più sveglio del cattolico medio che vota Udc, PdL o PD, ma come i coinquilini di parrocchia ha un inevitabile difetto costituzionale dei cattolici: non ha le palle e scappa via quando il gioco si fa duro.
Ci sta poi l'elettore esule dei Verdi. Sta con Vendola perchè crede che il problema più grave dell'Italia è il rischio d'estinzione che corre il gufo dalle palle bianche del Molise. Peccato che quando inizino i tafferugli sia troppo impegnato a piangere sulla zanzara che il compagno ha schiacciato a forza di trovarsela nell'orecchio a ronzare.
Dulcis in fundo c'è l'elettore più dannoso in questi casi e trasversale a tutti ipartiti summenzionati: il pacifista nonviolento.
Inutile dire che chi si professa tale o è un coglione se risponde alla violenza del forzanuovista che lo stuzzica perchè è stato incoerente o è un coglione se abbozza in silenzio masochisticamente per coerenza.

E poi uno si chiede perchè in Albania e Tunisia riescono a fare manifestazioni fatte come si deve...
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.