Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

venerdì 4 marzo 2011

Toh chi si rivede!

Ve lo ricordate?
L'infame e spregiudicato Marrazzo che andava a donnine (si fa per dire) coi nostri soldi?
Quel porco senza valori e principi che sfruttava la prostituzione e andava a fare festini invece di assolvere ai suoi doveri politici e dare un'immagine decorosa della sua persona?
Questo comportamento mi ricorda qualcun altro, anche se ora non mi sovviene il nome.
La differenza fondamentale è che Pierino è andato a trans.
Orbene, lo sapevate che era stato assolto?
E la notizia in questione non è nemmeno tanto fresca.
Peccato che la notizia di lui che viene colto con le mani nella marmellata non abbia avuto la stessa risonanza di lui che viene assolto per lo scandalo in questione.
Nel frattempo Marrazzo si era già dimesso ovviamente.
Se la Destra ci era andata giù pesante su di lui, la Sinistra lo aveva abbandonato perchè si era riscoperta moralista.
Il fattaccio è l'ennesima prova di quanto gli italiani siano idioti. Dal suo meschino inizio alla sua squallida fine in sordina.
Gli italiani sono come il proverbiale idiota che gli indichi la Luna e ti guarda il dito. Prendiamocela tutti con Marrazzo, dimentichiamo che è stato filmato e ricattato da ufficiali pubblici che lo hanno incastrato con dei pacchetti di cocaina, hanno fatto affari con pusher e transessuali che poi sono misteriosamente morti; dimentichiamoci che poi Marrazzo è stato assolto. E specialmente, pur contando che Marrazzo si è dimesso per un crimine che penalmente si è dimostrato non perseguibile, difendiamo un premier che ha fatto cose molto peggiori!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.