Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

martedì 22 marzo 2011

Dieta sana

Odio il salutismo.
Tuttavia in famiglia passo come il rompicoglioni alimentare.
Perchè fondamentalmente convivo con una banda di suini.
Eccezion fatta per mio fratello, che dovrebbe seguire una dieta. L'ennesima.
Diffcile però seguirla quando vicino a te ci sono due genitori completamente incapaci dal punto di vista alimentare.
Mia madre è ambivalente: a volte segue la dieta, anche troppo e cucina in maniera quasi volutamente punitiva, poi sputtana tutto con infrazioni criminali, tipo mandare tutto a puttane arrivando in casa con una torta alla ricotta dopo una giornata di stenti.
Mio padre è stato ufficialmente esautorato come cuoco. Ufficialmente, perchè quando nessuno fa attenzione si insinua in cucina e fa da mangiare per tutti e a quel punto lo si può cazziare quanto ti pare, ma si cede perchè è un peccato non mangiare quello che ha fatto e cucinare di nuovo roba sana. A volte non so se la sua è un'incapacità grave o c'è sotto un'inspiegata e sadica volontà a opporsi alle diete per cui lui stesso ha pagato fior di dietologi.
Ieri mia madre era partita bene, aveva fatto un riso in bianco perchè mio fratello stava male. Faceva schifo e l'aveva fatto a cena, ma se non altro era per l'appunto dietetico.
Questo terribile pasto ha provocato in mio padre una reazione drastica e ha deciso di fare un condimento per il riso di contrasto: ha fatto i fagioli e messo il pane al forno.
Io non sono una di quelle checchine isteriche che si concedono un formaggio magro a capodanno e vanno avanti a Valsoia, ma mi pare che riso+fagioli+formaggio sia un pasto alquanto imbecille se stai a dieta. Forse dovrei preparare per mio padre uno di quegli opuscoli per bambini delle elementari che usano per l'educazione elementare, magari un formato cartoon di orsetti che ti insegnano quelle cose che puntualmente glissa come evitare la pasta a cena, non mangiarla due volte al giorno ed evitare di imburrare la pancetta. Ma forse sarebbe meglio mettere un lucchetto al frigo.

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.