Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

venerdì 12 novembre 2010

Ei tu, tirami il dito!


Lo dico sempre.
Mai buttarsi sulle passioni estreme, nè sull'odio, nè sulla spropositata ammirazione.
Sennò finisce come è finita in america.
Il Democratic Party perde colpi, i repubblicani ritornano a spuntare dalle fottute pareti.
I delusi di Sinistra stanno dappertutto, anche in America.
I delusi di Sinistra hanno riposto in Obama speranze miracolistiche, hanno creduto che avrebbe portato la pace nel mondo, risolto il problema della Sanità, riportato gli USA al boom economico, trasformato lo Stato in un paradiso ecologico.
Bravi fessi.
Come può un uomo solo trasformare in così poco tempo un paese dove è ancora legale l'esistenza di un partito nazista?
Una volta scoperto che dal taschino di Obama non uscivano gli unicorni, questi utopisti pipparoli che lo hanno appoggiato si sono trasformati, per l'appunto, in delusi di Sinistra.
Dall'amore all'odio, prima fanno richieste infantili in cambio dell'appoggio e poi lo rinnegano.
Bravi!
Obama ha senz'altro fatto qualche errore, sicuramente ha quello stile mosochistico dei democratici di trattare tutto coi guanti, facendosi troppi scrupoli per riuscire a estirpare i problemi seri.
Viene quasi da rimpiangere i tempi in cui i delusi di Sinistra e le troie come Sarah Palin venivano spediti in un gulag così la smettevano di rompere i coglioni.
Certo, delusi di Sinistra non è un termine adatto all'America, dato che la Sinistra là ha connotazioni un po' particolari.
Per essere precisi, là la Sinistra non c'è. Per loro un socialista è il massimo di rivoluzionario che possano concepire. Comunisti manco a parlarne, quel poco che ne sanno lo conoscono grazie ai film degli anni '80.
La Sinistra là non esiste, il Democratic Party è un conglomerato di liberali, riformisti moderati e un poco più decisi e Democratici conservatori, gente che concepisce qualche riforma, ma ha segreti problemi di xenofobia mai confessata, gente che parla di libertà, ma tiene in casa gadget religiosi, dal cilicio al nuovo calendario dei teleevangelisti.
Questa confusione ideologica non vi ricorda qualcosa che abbiamo in Italia?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.