Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

venerdì 1 ottobre 2010

Regali e ragaloni

Inizio a pensare che sto rischiando di diventare un po' come quei gruppi di complottisti che vedono nessi in ogni cosa, anche se si tratta il più spesso delle volte.
È un caso che il PD decida di fare un regalo a Berlusconi così vicino al giorno del suo compleanno?
Magari vogliono confermare la loro fedeltà a Berlusconi facendogli questo omaggio e ritardandolo di qualche giorno per evitare i sospetti.
O magari quelli del PD sono così idioti che non riescono manco a fare un regalo in maniera puntuale.
Vedete come corre l'immaginazione quando ci stanno delle vaghe coincidenze?
Scherzi a parte torniamo al succo della questione.
Questo è davvero un regalo impagabile. E, non per vantarmi, a farlo è stato proprio Veltroni, che l'altro ieri avevo descritto come il più grande cancro del già malato PD (magari un'altra tesi da complottista è quella di io che mi travesto da Veltroni e faccio queste cazzate immani solo per far verificare le mie predizioni).
Fatto sta che Veltroni dimostra per l'ennesima volta che non solo è il migliore alleato di Silvio Pedobear Berlusconi, ma anche un sommo pezzo di merda senza palle. E, non per essere troppo precisino, ma terrei a ricordare che le due cose coincidono spesso molto bene.
Veltroni ha fatto un altro magistrale autogol.
Creando una corrente.
Cosa sono in sostanza coloro che creano delle correnti?
Sono delle persone che vogliono uscire dal coro, ma non fino in fondo, vogliono dichiararsi contrari alle idee del partito in cui stanno, ma non hanno le palle per uscirne fuori. Fondare un nuovo Partito significa dover trovare soldi, significa investire (anche se investire non è il termine più adatto, perchè gli investitori inconsapevoli sono gli italiani, non coloro che fondano il nuovo emancipato partitino) e rischiare che questo Partito sia un flop, in caso non ci siano voti.
La corrente invece è una soluzione magnifica, perchè permette ai partecipanti fuori dal coro di spacciarsi per individui controcorrente pur non assumendosene i rischi, perchè se per caso questa corrente si rivela un fallimento cadono con la rete.
E questo ha fatto Veltroni.
Non solo è una mossa subdola e vile, ma è anche terribilmente efficace: in questo modo il PD avrà un neo canceroso in bella vista che spaventerà i potenziali elettori, con la differenza che un neo canceroso lo puoi rimuovere con i dovuti accorgimenti, mentre se cerchi di rimuovere il cancro Veltroni, questo si mettera a frignare e a sbraitare sulla mancanza di libertà del PD. E troverà casualmente il forte sostegno e la solidarietà del PdL.
Complimenti, Walter. Vuoi sabotare fino in fondo il tuo Partito?
LO STAI FACENDO NEL MODO GIUSTO!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.