Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

giovedì 14 ottobre 2010

Fascismo, ovvero il fratello minore sfigato del Comunismo

Sì lo so, mi rendo conto di volermi mettere contro tutti. Ci lavorerò sopra. Prima o poi.
Mi rendo conto che ciò che scriverò non piacerà nè ai bimbi che sventolano bandiere a Casa Pound nè ai sedicenni (si parla di età mentale, non anagrafica) che le sventolano nei centri sociali.
In modo da anticipare le solite pippe dei nuovi aborti simpatizzanti del PD e del PdL che vomitano stronzate sul fatto che le ideologie sono morte e non ha senso parlare di comunismo blablablabla, vorrei anche precisare che il comunismo di cui intendo parlare non è il comunismo italiano.
Il perchè è molto semplice: il comunismo italiano non è comunismo o quantomeno è un fallimento come comunismo fin nella radice.
Il comunismo in Italia non c'è mai stato e il fatto che esistano minchioni che si definiscono comunisti E cattolici è l'indice di una confusione imbarazzante.
Il comunismo vuole abolire l'esistenza delle classi sociali.
Il cattolicesimo è caratterizzato dall'esistenza del clero.
Il clero è una classe sociale.
Il fatto che questo semplice ragionamento non lo capisca uno laureato in Filosofia è spassoso.
O rinunci a un progetto politico che vede come obiettivo finale l'abolizione delle classi sociali o credi in una religione che va avanti grazie all'esistenza di una classe sociale quale quella del clero

DECIDITI!
Torniamo alla questione posta dal titolo del post.
Ovviamente ne abbiamo anche per i fascisti e fascistini.
La mia conoscenza che riguarda il Fascismo non è eccellente, ma discreta, ammetto di avere molta confusione riguardo ai vari partiti che si definiscono fascisti.
Ne prenderò a esempio quello che sento nominare più spesso: Forza Nuova.
Se vogliamo parlare di confusione, Forza Nuova di sicuro non è messa bene.
Si dicono cattolici e contrari all'aborto, ma tappezzano i loro manifesti di immagini che inneggiano all'Impero Romano e ai soldati spartani di 300. Peccato che sia romani che spartani compissero con ricca disinvoltura la pratica dell'infanticidio dei figli storpi.
Al che tutte le loro proteste e i loro lacrimevoli paragoni fra l'aborto e il genoicidio risultano un po' grotteschi, specie se contiamo che loro minimizzano quando si parla di campi di genoicidi. A meno che non si parli di quello delle Foibe ovviamente!
La confusione del fascistino medio è ancora più complicata se consideriamo una questione:
QUALE FASCISMO?
Paragoniamo la storia del Comunismo con quella del Fascismo.
Il Comunismo pone le sue basi nel pensiero di Marx, rielaborato e applicato da Lenin, stravolto e rovinato da Stalin e successori, con diverse interpretazioni nella sua versione latino americana e maoista.
Il Fascismo che io sappia è partito da Mussolini e non vedo altri suoi contemporanei che hanno aggiunto spunti al suo pensiero per due semplici motivi: Mussolini - fino a prova contraria - era un dittatore e, forse proprio per questo, si è circondato di individui storicamente, politicamente, intellettualmente e umanamente insignificanti.
La principale differenza fra Comunismo e Fascismo in questo caso è che il primo ha subito cambiamenti in meglio e in peggio lungo un largo lasso di tempo e che ha subito questi cambiamenti da parte di persone diverse; il secondo ha subito un evoluzione lungo un lasso di tempo più stretto e da parte della stessa persona.
Mussolini non era schizofrenico e non era confuso come i cazzaroni di oggi: era solo un gran paraculo, che ha cambiato politica da liberale a protezionista, da laica a confessionale, da neutrale a interventista. E anche da comunista a fascista.
Sì belli miei, Mussolini è stato anche comunista.
E mi dispiace per tutti quelli che hanno addosso una maglietta con il faccione del Puzzone e la scritta grazie a Dio in famiglia non ci sono comunisti. Trovo abbastanza stupidi anche quelli con la maglietta del Che (che per evitare il linciaggio le indossano ormai solo durante le manifestazioni e, forse, come pigiami) ma almeno quelli non hanno scritto immani stronzate.
Ma la verità è un sillogismo semplice e crudele: Mussolini ha creato il fascismo, Mussolini è stato comunista, quindi il Fascismo deve al Comunismo più di quanto voglia ammettere.
Per l'esattezza Mussolini è stato anarchico, socialista, comunista, fascista contro il Governo, fascista all'interno del Governo, liberale, protezionista, fascista anticlericale, fascista clericale, fascista nella Reubblica Sociale di Salò.
Pregherei quindi qualsiasi fascistello che mi assale quando scrivo cose contro il Fascismo di specificare a quale di questi periodi faccia riferimento.
Non c'è da stupirsi se quindi la maggiorparte di quelli che votano Forza Nuova sono relativamente giovani, molto incazzati e molto confusi, parecchi adolescenti fanno il saluto romano per dare fastidio al padre sessantottino o democristiano ripulito.
Ma torniamo indietro di qualche passo.
Mussolini è stato anche comunista, molti forzanuovisti hanno proposte sul sociali molto chiare e molto a favore dei lavoratori italiani.
Se si togliessero le varie farneticazioni sull'aborto, contro i negri, i rumeni, gli zingari o gli ebrei, i loro discorsi sarebbero molto simili a quelli dei rifondaroli.
Anche Bossi una volta era comunista se è per quello.
Uno nasce in un mondo che va a rotoli, con politici incompetenti e coi giovani che lo prendono sistematicamente nel culo, col lavoro che non si trova e la corruzione e la criminalità che dilagano.
Non se ne parla di mettersi coi grandi partiti principali, dicono tante stronzate, fanno poco e sono corrotti anch'essi. Meglio i partiti più radicali. Si va a Sinistra, che se ne intende di Opposizione. Ma la Sinistra non basta, è anch'essa corrotta e anch'essa va avanti a paroloni. E poi perchè il giovane sfigato italiano deve condividere gli stessi diritti dell'immigrato?
Si va quindi oltre, ci vogliono paroloni ancora più radicali.
Ed ecco che si approda ai partiti più fascistoidi che esistono, non si può scendere più in basso di quelli (almeno per ora non ne esistono di peggiori). Difficile che si cambi poi voto, assumere posizioni più coincilianti sarebbe un'onta e farebbe sembrare vigliacchi, megio continuare così.
Tanto, come per i partiti della Sinistra Radicale, Forza Nuova ha un'inestimabile pregio: la loro forza politica non conterà mai un cazzo.
Non riusciranno mai a superare uno sbarramento che dia loro potere concreto, non conteranno mai veramente niente, date le loro posizioni inconciliabili. Ma continueranno a esistere e potranno sempre dire che la loro politica è l'unica valida, dato che non le loro teoria non verranno mai messe in pratica.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

Grande compà !!

sottoscrivo dalla prima all'ultima parola !!

Flusso Mediatico

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.