Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

domenica 21 marzo 2010

E fu così che andò la manifestazione per la Polverini....

Dio che goduria!
Non solo hanno fatto la figura degli idioti con la gaffe delle liste non iscritte in tempo, non solo hanno fatto la solita figura delle checche piagnucolanti e paranoiche che inneggiavano alla loro personale interpretazione di libertà, non solo hanno dimostrato la loro inciviltà pretendendo di entrare lo stesso.
Ora la manifestazione pro Polverini di ieri si è dimostrata anche un flop che giusto Fede è in grado di definire un successo senza che gli scappi la ridarella.
E a niente è servita l'organizzazione, le gnocche esibite e ben pagate, gli stand e gli striscioni (e che striscioni!). Per il resto è come rivedere una vecchia puntata del Bagaglino. Battute già sentite e scadenti, un pubblico che apprezza lo spettacolo per la gnocca, perchè ha un quarto di cervello o perchè è pagato. E purtroppo siamo in una situazione in cui la gente può svendere il culo e la dignità per cento euro, grazie alla disperazione. In ogni caso il milione di manifestanti che avevano millantato se lo scordano.
Casini è spassosissimo.
Sembra una di quelle donne che ha scopato con un tizio nel cesso di un pub perchè completamente ubriaca e poi, una volta tornata sobria e resasi conto che è stata rimorchiata dall'uomo più brutto del mondo, fa finta di non riconoscerlo se lo incontra per strada quando sta insieme alle amiche.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

20 commenti:

Anonimo ha detto...

mi piacerebbe lasciarti un commento per farti capire che la politica non è il calcio, mi piacerebbe farti capire alcune cose, ma da come scrivi e dalle parole che usi direi proprio che è tutto inutile. ebete.

Giuseppe ha detto...

Quanto scritto sopra dall'anonimo che mi ha preceduto, dimostra la pochezza e la povertà culturale del popolo della libertà, sanno solo offendere non sanno leggere fra le righe e sfuggono il confronto.

Anonimo ha detto...

Io per partecipare alla manifestazione ho speso circa 102 euro: 2 euro per la benzina per la moto per arrivare sul posto e circa 100 euro di fumogeni e bengala.

medicus ha detto...

Maccchedddiciiii... La Polverini, da esperta in TRUFFE NUMERICHE come già ampiamente dimostrato nella conta delle FALSE tessere ugl, ora parlerà di milioni di simpatizzanti... anzi, miliardi... Comunque un aspetto positivo c'è. Mi riferisco ai vecchietti pensionati del mio paese che stanno sempre al bar e non si muovono mai da casa per mancanza di soldi... Hanno visto l'autostrada sino a Roma, mangiato aggratis pure e poi gli hanno anche dato cento eurIni. Questo si che è aiutare la quarta età..

Anonimo ha detto...

Rispondo al primo.
Qui leggiamo tutti, non ti riferire solo ad una persona, c’è chi è interessato a sentire il tuo pensiero e cioè che “la politica non è il calcio”. Vedi anch’io penso che chi vota, non la Polverini, bensì il suo capo, che considerano la politica come il calcio. Come quei tifosi che quando la squadra perde e non sempre perde perché è sfortunata, ma bensì perché ha semplicemente giocato male o peggio dell’altra, questo è quello che fanno sempre in continuazione quelli che votano B. Ha fatto di tutto: all’estero, per i suoi comportamenti dentro e fuori l’Italia lo giudicano un pagliaccio, un buffone e a lui non glie ne frega, ma a noi italiani all’estero, SI!!! Perché grazie a lui ci sfottono e ci trattano come voi trattate gli immigrati e ciò non è giusto, ma dobbiamo ringraziare il vostro capo. Ha fatto il putt….re e di questo se ne vanta, è l’unico capo del governo in Italia,nella nostra storia, che ha avuto e ha tutto o quasi lo staff dei giudici contro e l’unico modo che ha di difendersi è dire che sono di sinistra. Ma la sinistra c’era anche prima e anche prima c’era la destra, ma mai nessuno si sognava di stare contro ad un politico come è successo a lui ed il motivo è semplice:lui ha gli armadi pieni di scheletri e ogni tanto ne viene fuori uno e siccome in ogni paese democratico la legge e i regolamenti sono uguali per tutti senza eccezione alcuna, i giudici non possono passare in continuazione sopra i suoi reati. Se è così sicuro di essere innocente porti queste prove in tribunale e se ha ragione che venga assolto, ma siccome è colpevole non può portare prove di innocenza e preferisce cambiare le leggi a suo favore e voi che lo votate fate come quelli che non accettano la realtà che la loro squadra ha perso perché ha giocato male. Perciò ero curioso di sapere la tua idea a riguardo. Io voto la persona che mi da fiducia sulla base della sua onestà e della sua rettitudine perché non è il partito che fa politica ma è l’uomo, bisogna votare l’uomo e non il partito e se l’uomo che ho votato mi delude, non lo voto più e cerco qualcuno migliore, ma lo giudico dal comportamento e non dalle chiacchiere, perché sono i fatti che contano non le parole o le barzellette del tuo capo.

Anonimo ha detto...

sono contento che non sappiate leggere perchè penso che i commenti lasciati non siano imparziali. Non si considera tutto quello che questo governo ha saputo fare e sta facendo , è forse meglio quello che ha fatto il governo prodi? mi sarebbe piaciuto vedere quello che avrebbe fatto il precedente governo in una situazione di crisi economica come questa e credo che solo grazie al saper fare tutta la comunità internazionale ha riconosciuto il valore del nostro ministro Tremonti compreso l'USA .CREDO PERO' CHE GLI ITALIANI DEBBANO ESSERE MALTRATTATI E BASTONATI PER POTER ESSERE CONTENTI è vero il motto del re di Napoli che al popolo deve essere data la frusta, le feste e la farina e più nulla
Enzo

Edric Ant ha detto...

Non sapremo mai come sarebbe andato con il Governo Prodi perchè non si fa politica coi se e coi forse, ma con fatti concreti. Fatto sta che il tanto odiato Prodi ha tirato la cinghia nei cosiddetti tempi che amate definire di vacche grasse (non pensate fra l'altro che potrebbe darsi che il periodo di vacche grasse si stato permesso proprio da Prodi e non fosse un semplice caso?). E ha fatto bene a tirare la cinghia e a mettere più tasse, perchè, se è vero che la crisi in Italia è superata grazie al Berlusca (e io nn ci credo) è anche grazie alle tasse pagate sotto il Governo Prodi.

Edric Ant ha detto...

Per quanto riguarda la Polverini i fatti sono i seguenti.
1) I suoi candidati non sono riusciti neanche a inserire le loro liste e questa è incompetenza
2) Siccome chi vota Destra ha una concezione distorta della libertà e la intende con 'io faccio quel che cazzo mi pare anche se non posso e non me lo merito' tutta la Destra si è messa frignare e a pretendere di giocarsi le elezioni anche se PER COLPA SUA non poteva
3) Nonostante il fatto che questa grande manifestazione 'per la libertà' sia stata ampiamente sponsorizzata e finanziata, le grandi proteste in piazza sono state un flop
4) In ogni caso (e non me l'aspettavo perchè sono un pessimista) nonostante i vari piagnistei isterici di voi boccaloni, le vostre liste nel Lazio non potranno essere rappresentate

Correte dalla mamma a piangere, non sfogate la vostra rabbia repressa da frustrati con me.

Grazie

Anonimo ha detto...

Vorrei farvi notare che se la manifestazione sia stata un successo o un insuccesso ovviamente non conta nulla: quello che voleva Berlusconi era il comizio a reti unificate seguito alla manifestazione stessa.

Anonimo ha detto...

Sono appena ritornato da un viaggio in Cina. Una esperienza straordinaria: due settimane senza sentire ne vedere Berlusconi, Cicchitto, Gasparri, La Russa, Bondi e Bonaiuti! Un esperienza che consiglio a tutti.

Anonimo ha detto...

Rispondo all’anonimo delle 18,02.
Ritengo che chi non sappia leggere è proprio quello che offende gli altri dello stesso difetto. Qui non si sta facendo un confronto tra Prodi e Berlusconi, perché di Prodi non me ne può fregar di meno e ripeto io che non considero la politica come se stessi ragionando sul calcio, ma considero quel che sta facendo Berlusconi, perché per il momento è lui che sta danneggiando l’Italia e ripeto la sta danneggiando. Se voi che lo votate volete continuare a credere a tutte quelle grosse corbellerie che racconta, fatti vostri e io me ne fregherei altamente, ma non lo posso fare perché quel che fa lui mi danneggia ed è logico che io lo debba criticare. Se non è all’altezza di guidare un paese che se ne stia a casa. Per quel che riguarda l’idea che gli italiani debbano essere bastonati questo sta a dimostrare che come si dice, e non vi dovete offendere, che come gli squadristi di un tempo vorreste agire allo stesso modo: chi si lamenta bastonate? Allora è vero che se non siamo sotto dittatura poco ci manca? E ti permetti di dire che non si può spiegare il tuo concetto di politica perché gli altri sono ebeti? Ma allora tu che cosa sei? Vedi come sei capace di provocarti gli insulti, anche in chi vuole solo proporti un confronto sulle idee in forma democratica facendoti riflettere che le persone vanno giudicate senza abbonarne le colpe servendosi del confronto con altri, altrimenti non si saprebbe come giustificarle? Quindi prima di insultare gli altri e di dire che gli italiani devono essere bastonati guardati e poi se sei capace bastonati da solo perché la sinistra certo non ti bastona e io non sono di sinistra ne di destra, mi piacciono le persone che sanno governare non dico bene, perché sembra che non esistano, ma per lo meno a favore del popolo, che sarebbe già molto.

Anonimo ha detto...

Della politica non m'interessa niente, ma quello che ho sentito ieri da B. sul cancro è davvero squallido.. non si può giocare con il dolore, le sofferenze e le speranze di migliaia di persone per facili promesse elettorali. Sono seriamente amareggiato..

Anonimo ha detto...

Si, usa qualunque argomento pur di farsi pubblicità e non disdegna nessun argomento, tutti vanno bene purché gli facciano raggiungere lo scopo voluto, far colpo su quei poveri genuflessi(o fessi) per continuare a farsi votare.

Anonimo ha detto...

La Polverini ha ammesso di aver mentito al notaio evadendo così 19000 euro di tassa sulla seconda casa. Ma voi una badante disonesta ve la mettereste in casa, le affidereste i vostri beni, i vostri bimbi, i vostri anziani? Sai quanto mengerà una volta alla Regione Lazio? Riflettete gente, riflettete.....

Anonimo ha detto...

Casini ha detto che chi fa il saluto fascista alle manifestazioni della Polverini farà perdere le lezioni alla coalizione. Meno male, dico io, così quando perderanno non attribuiranno la colpa esclusivamente a Sabatinelli, il radicale che fece educatamente notare ad Alfredo Milione che non poteva introdurre il faldone delle firme alle 12.45 fuori tempo massimo. Fu Milione ad andare in escandescenze, altro che violenza fisica contro di lui!

Anonimo ha detto...

Grido unanime del popolo di Berlusconi: Basta con le regole! Libertà, libertà, libertà!!!!!

Anonimo ha detto...

La Polverini ha detto che avrebbe tanto voluto avere un bambino ma che ormai il tempo è scaduto. Ed ha aggiunto: "ci vorrebbe un miracolo e del resto di miracoli me ne hanno già attribuito qualcuno". Chissà a che si riferiva? MA SI', CHE STUPIDO!!: il miracolo della moltiplicazione delle tessere degli iscritti alla UGL da 250.000 a 1.250.000, aumentando così il numero dei suoi rappresentanti nei consigli di amministrazioni di INPS, INAIL, ecc ecc

Anonimo ha detto...

Visto che stiamo parlando della Polverini, ma chi le ha dato il permesso di mettersi a cavalcioni sull'inferriata della curva nord durrante la partita Lazio-Bari in spregio alle più elementari norme di sicurezza. Certamente un'azione diseducativa, considerando che che si tratta di un personaggio pubblico. Del resto la sua imprudente apparizione allo stadio per recimolare un pugno di voti è risultata un boomerang. La scema del villaggio, non essendo frequentatrice di stadi, non sapeva che quello dei tifosi è un popolo altamente scaramantico e che se la Lazio avesse vinto lei sarebbe stata portata in trionfo, ma siccome la squadra ha perso le si sono rivoltati contro dicendo che porta jella. Sensazione confermata d'altronde dal fatto che dopo che la Polverini qualche settimana prima era andata in visita alla squadra rivale giallorossa, Totti si infortunò e dovette rinunciare a giocare per parecchio tempo.

Anonimo ha detto...

Mi sono servito della mappa del centro storico di Roma pubblicata sulla Guida Rossa del Touring Club, la cui cartografia è internazionalmente riconosciuta come una delle più accurate. Ebbene, i lati della piazza S.Giovanni misurano circa mt 200 x
150, il che fa una superficie di mq 3000. Concedendo che in ogni mq possano entrare 5 persone, la piazza dovrebbe avere una capienza massima di 150.000 persone (che è la cifra stimata dalla Questura di Roma che ha fatto arrabbiare Fabrizio Cicchitto). Aggiungiamo pure il contributo di alcune zone limitrofe (che però non possono assolutamente far raddoppiare il numero contenuto nella piazza principale) e avremo circa 200.000, al massimo 250.000 persone. Questo senza tener conto dello spazio del grande palco e delle decine di gazebi sparsi sulla piazza, nè del fatto che si poteva agevolmente passare fra la folla come testimoniato dai numerosi filmati.

Anonimo ha detto...

Quello che scrive “libertà liberta e libertà”, si vede che è giovane ed ingenuo, gli faccio un esempio: se un gruppo di ragazzi ti prendono, ti spogliano e dopo averti violentato ti picchiano e ti lasciano a terra tramortito e a qualcuno che gli chiede “ma perché lo avete fatto? Loro rispondono era un antipatico. E poi perché non potevamo farlo, libertà,libertà libertà”. A te piacerebbe? Questo sembra un paradosso, ma non lo è perché le regole, che tutti devono rispettare servono non solo per salvarti il lato b e per non farti soccombere alla prepotenza di pochi, ma anche a creare un’infinità di barriere a chi vuole che senza il rispetto di leggi e regole possiamo vivere in una società in completo caos. Se questa è la società che tu ti auguri capisco il perché del tuo voto.

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.