Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

domenica 20 settembre 2009

Favorevoli alle donne col velo?

Sono combattuto, non riesco a risolvere questo dilemma. (E il fatto di essere stato fuori casa a sgobbare a partire dalle sette di questa mattina certo non è di aiuto!)
Da una parte ritengo che le religioni siano un hobby per idioti, se seguite da individui sopra i 10 al di sotto dei 75 anni (è ok prima dei 10 perchè in alcuni casi non è tanto preoccupante se ancora credi di avere un amico invisibile, dopo i 75 va bene perchè hai la scusa del decadimento neurologico).
Dall'altra, non posso che essere contento se vengo a sapere che una zoccola come la Santanchè è stata picchiata durante il suo quotidiano tentativo di mettersi in mostra, che oggi consisteva nel rompere i coglioni ai musulmani sotto il Ramadam per la questione del burqa.
Certo, il burqa è una tradizione idiota che in un paese civile non è davvero il caso di mantenere.
D'altra parte, solo sentendo il nome della Santanchè mi incazzo. E, confesso, mi si indurisce anche un po'.
Come possono le donne musulmane farsi difendere da una simile zoccola?
E in quale modo poi!
Vorresti difendere i diritti delle donne musulmane impedendo loro di partecipare al Ramadam?
Andando per giunta a rompere i coglioni ai loro mariti durante la festa più sacra della loro religione?
Si dica fortunata la signorina se si è presa solo un cazzotto, perchè se l'è veramente andata a cercare e se non è stata impalata, è stato grazie ai poliziotti antisommossa che l'hanno salvata. Poliziotti che paghiamo noi. Certo, la nostra Danielona è libera di manifestare come qualunque cittadina, ma qualcosa mi dice che se andava a manifestare una qualunque cittadina e faceva la cogliona come lei, col cavolo che i poliziotti antisommossa si sforzavano per tirarla fuori sana e salva dal tafferuglio.
La legge italiana dovrebbe per lei vietare il velo, proprio come vogliono fare in Francia (ah certo la Francia, bel modello di democrazia!).
Sarebbe coerente con l'articolo 3 della Costituzione Italiana. Peccato che la Santanchè rappresenti quella parte del paese che non accetta la Costituzione Italiana e che farà di tutto per liberarsene il prima possibile, specie per quanto riguarda l'Articolo 3, che è stato già sommamente smerdato dal Lodo Alfano.
Grande, una vera aquila la ragazza!
Meno male che a compensare la sua incapacità politica c'è la sua vita integerrima e brillante!
Una donna che non ha mai lavorato, che come unica qualità sbandiera i suoi principi, ma che poi si scopre che ha campato grazie agli alimenti del marito con cui ha divorziato!
Se questa dev'essere l'alternativa alla Shaaria, allora devo gridare Allah è grande!
Questa donna vuole farsi passare per una femminista?
Se lo fosse io le manderei un bel ferro da stiro. Così capisce quale dovrebbe essere il suo posto per quello che vale!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

1 commento:

Anonimo ha detto...

Se anzichè ricevere una carezza avesse ricevuto un pugno la prognosi sarebbe stata di duecento giorni. Pazienza, sarà per un'altra volta.

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.