Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

martedì 7 luglio 2009

Transformers 2

In questo seguito di Transformers (che confesso che non ho visto) i robot malvagi tornano ad attaccare la Terra. E i marines cadono come birilli, fanno tanta scena, ma sono più che altro dei bersagli umani. Tocca quindi ai robot buoni e al protagonista, uno Shia LaBeuf che impersona uno sfigato piagnucoloso che per qualche oscuro e alchemico mistero sta con la donna più fica del mondo (Megan Fox). Shia non vorrebbe difendere il mondo perchè vorrebbe - senza neanche spiegare il perchè - una vita come quella degli altri (senza rendersi conto che già il fatto di stare con una come Megan Fox non è cosa da persone normali).
Parliamo del film.
Vi è mai capitato di rimorchiare una ragazza molto troia, molto stupida e ipomaniacale?
A me mai purtroppo.
Però (anche se ricorda un po' la storia della volpe e l'uva) non credo che a me piacerebbe molto.
Non lo credo perchè dopo tre, quattro, cinque sedute sessuali in una serata sola mi stancherei di farlo ed escludendo il sesso sarebbe noioso e frustrante avere a che fare con una rompipalle iperattiva con la quale non avrei argomenti di cui parlare.
Un po' come questo film.
Basta sostituire il concetto di sesso con effetti speciali. E le tette di Megan Fox
Ok, gli effetti speciali sono belli, ma dopo tre ore di effetti speciali uno si rompe decisamente le palle. Aggiungiamo il fatto che parliamo di un film-troietta-ipomaniacale. Ipomaniacale in questo caso significa che ci troviamo di fronte a un film che spara a più non posso effetti speciali a una velocità così esagerata da non capirci quasi niente e da farti venire la nausea. Certo una trama c'è, le battute carine ci sono, c'è una bella colonna sonora, ma il ritmo è così frenetico e il film così pieno zeppo di effetti speciali, che non riesci a goderti nè la trama, nè le battute, nè la colonna sonora. Insomma quando sei sotto una donna che da te vuole solo sesso arrabbiato, non è che sei in grado di notare quanto sia colta o spiritosa, specialmente quando la sua cultura e il suo senso dell'umorismo non sono eccellenti. Come in questo film (escludendo la colonna sonora forse). In questo film le battute sono coperte violentemente dall'azione e dagli effetti speciali: senti uno scambio di battute fra due personaggi per - al massimo - 15 secondi, dopodichè spunta fuori un altro robot che spacca tutto. (Oppure vorresti capire cosa è successo o cosa è stato detto in un dialogo, ma i tuoi neuroni sono storditi dalle curve di Megan Fox, che è stata ritratta in hot paints un fotogramma prima).
In meno di 5 minuti viene distrutta una città, vengono uccisi 900 marines, muoiono 5 robot e i protagonisti litigano e rifanno pace.
Tutta quest'azione ed effetti speciali hanno anche lo scopo di distrarre lo spettatore dalle varie americanate, come le svariate violazioni delle leggi fisiche, ma anche dal motivo che porta il nerd della comitiva a seguire i personaggi e fare la figura del coglione, quando poteva tranquillamente rinunciare a seguirli.
Altro spunto significativo.
Odio Shia LaBeuf. Il suo personaggio piange come una checca isterica e in 90 minuti non riesce a trovarti una spiegazione convincente su come abbia fatto a rimorchiare la ragazza; quest'ultima è anche molto più virile e determinata di lui.
Il primo tempo si svolge senza un'attimo di pausa in maniera caotica e non perchè sia intricata la trama, ma perchè scorre alla velocità della luce, il secondo tempo cambia, forse perchè lo spettatore inizia ad abituare il cervello al susseguirsi degli eventi, forse perchè la trama inizia a delinearsi in una maniera un pochino più decisa, dando meno spazio alle scene di azione frenetica. Le scene di azione si fanno anche più complesse, non è come il primo tempo, nel quale vediamo nel 90% dei casi dei robot che giocano a wrestling e i marines che giocano alle belle statuine, ci sono azioni coordinate, colpi di scena, tensione. (E ci sono di nuovo le tette di Megan, riprese mentre corre in slow motion, e non mi stupirei se ne fra i contenuti speciali del dvd ci fosse una scena di lei in bikini).
Unico attore che brilla in questo film è John Turturro, anche se le sue battute fanno davvero pena.
Che dire su questo film?
Alla fin fine a nessuno dispiace una serata con una ragazza facile, anche se stupida e ipomaniacale no? Ma meglio non vantarsene con gli amici.

Voto 5/10 (però è da una botta e via da ubriaco perso ok?)
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.