Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

mercoledì 21 luglio 2010

Dura Lex? Non credo

Prima di tutto vorrei dire che su Google immagini sono sempre più rare le immagini satiriche contro Berlusconi. Prima erano molte di più e apparivano fra le prime pagine, ora bisogna andare molto avanti prima di trovarne una decente.
La seconda cosa che volevo dire è che Rai News 24 ha dei livelli di lecchinaggio degni quasi del TG2 o Emilio Fede: nell'editoriale hanno letto solo Libero e Il Giornale, hanno dato giù su una magagna di Bocchino (da silurare dolorosamente in quanto luogotenente finiano) e poi un bel primo piano di un Berlusconi affranto per il vilipendio alla (sua) privacy e alla (sua) libertà.
L'argomento era per l'appunto sulla questione del ddl intercettazini.
Dopo la bacchettata di Obama su quanto fosse poco democratica la legge bavaglio(che SICURAMENTE ricorderete a meno che i vostri neuroni non ritenessero di dovere sloggiare tale informazione per fare posto alla morte di un coglione morto da stronzo con il paracadute) il Governo si era dato da fare per modificare il testo. Ne è uscito un testo che permetterà la pubblicazione delle intercettazioni solo nel caso dei reati più gravi e impone che le intercettazioni siano pubblicate solo dopo il filtro del tribunale, che decide quali parti siano rilevanti rispetto al processo e quali no.
Se pensiamo che questo testo è stato bocciato dall'ONU pensate cosa doveva essere la versione originale!
In ogni caso gli unici che escono vittoriosi da questa faccenda sono i finiani, dalla parte della Maggioranza, ma non disposti fino alla fine a mettersi a 90.
I finiani fanno il lavoro di Opposizione che dorebbe essere svolto da quelli del PD, troppo impegnati nelle vacanze di luglio-agosto. Quando torneranno abbronzati in Parlamento e vedranno che Fini ha fatto quello che dovevano fare loro si diranno soddisfatti del passo fatto in avanti, ma non fino in fondo, perchè se accettavano le loro proposte era meglio. In fondo, quando non fai un cazzo, è più facile criticare gli altri.
Casini fa quello che ha sempre fatto, mettersi sul carro del vincitore, svolge il suo avoro in maniera eccellente. Peccato che sia un lavoro da merda d'uomo.
Premio merda per la Maggioranza.
Berlusconi piange per l'oltraggio alla democrazia, mna dimentica un particolare.
Il PdL fece marcia indietro quando Obama mostrò il suo ateggiamento critico.
Poteva continuare con la sua immane porcata, tanto Obama non è un cittadino italiano, siamo già abituati a essere sbeffeggiati e criticati da altri paesi, se Berlusconi avesse ignorato Obama non avrebbe rischiato troppo, tanto l'Opposizione sarebbe rimasta comunque flaccida nelle sue critiche. Invece Berlusconi ha deciso di ascoltare un leader straniero, di far valere la sua opinione.
Non fa valere le opinioni di una discreta feta di italiani, ma quando una sola persona, proveniente da un altro paese, si imnmischia negli affari italiani, Berlusconi cede, solo perchè la persona in questione rappresenta un paese che non solo adora a sua dire, ma anche un paese più potente.
Berlusconi con gli italiani fa come gli pare,ma appena vede uno più potente di lui si prostra.
E ci fa fare l'ennesima figura di merda: non solo ottusi, bigotti, mafiosetti e internazionalmente insignificanti, noi italiani ora appariamo pure come dei servili senz spina dorsale!
Quindi, caro Silvio Silvione, se ora il nuovo ddl non ti piace, non è colpa dei finiani, nè della magistratura maoista. Se ti piaceva tanto il ddl originale ti facevi rispettare prima e non facevi marcia indietro facendoci fare a tutti la figura dei codardi!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

1 commento:

Anonimo ha detto...

I would like to exchange links with your site i-love-hate.blogspot.com
Is this possible?

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.