Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

mercoledì 23 dicembre 2009

O ci fai o ci sei!

Fra gli studenti di Medicina circola un vecchio adagio: se senti scalpitare di zoccoli pensa a un cavallo, non a una zebra.
Berlusconi viene assalito da un duomo sedizioso.
Evidentemente Berlusconi non è così amato come vorrebbe farci credere, c'è chi lo odia e questo clima d'odio è stato diffuso anche da lui e in maniera abbastanza rilevante.
Tartaglia è indubbiamente uno squilibrato, perchè chi assale un Capo di Stato in mezzo a una folla di assatanati sostenitori rischia di essere linciato e sconterà un bel po' di tempo in prigione e se corri simili rischi hai indubbiamente dei seri problemi o, quantomeno, non hai assolutamente nulla da perdere.
Il suo gesto andrebbe condannato in quanto violento, ma bisognerebbe vederlo come indice che il paese non va così bene come il Governo cera di farci credere.
Non è semplice?
Evidentemente no a quanto pare, dato che la Sinistra ha avuto una reazione a riguardo scomposta e disorganizzata, dalla mitizzazione di Tartaglia (che certo ha le palle, ma non è uno tizio da tenere in camera sul poster!) alla commiserazione per il povero Berluschino sdentato.
Ok, l'Opposizione parlamentare fa schifo, non è una grande scoperta.
Ma sono i dissidenti che scrivono su internet che in questi giorni hanno dimostrato di essere dei veri masochisti.
Parlo delle teorie complottiste da quattordicenne sulla presunta messa in scena dell'aggressione: Berlusconi in realtà non è stato colpito, le guardie del corpo gli hanno buttato addosso un po' di sangue finto e l'hanno portato via. E noi ci siamo cascati!
Mavaffanculo!
Prima di tutto queste teorie del cazzo sono sempre frutto della mente troppo esuberante di chi non ha una mazza da fare, teorie del cavolo simili le sentiamo sugli alieni, sul finto sbarco sulla Luna, sulle piramidi costruite sempre dagli alieni e sulla finta morte di Elvis Presley, Moana Pozzi o Micheal Jackson.
E poi, con una simile ipotesi, questi complottisti della domenica stanno letteralmente dicendo due cose da veri masochisti, perchè fanno un favore solo a Berlusconi
Innanzitutto in questo modo viene esclusa la possibilità che ci possa essere qualcuno che vuole spaccare la faccia a Berlusconi. Cosa che invece trovo molto fattibile e ha trovato Tartaglia nel suo esempio vivente.
Fra l'altro, dicendo che Berlusconi si è inventato tutto, si sta praticamente dicendo che è un genio.
Prima di tutto sarebbe un genio della recitazione, perchè l'ho trovato molto convincente.
In secondo luogo sarebbe geniale per la pianificazione per motivi.
1) L'aggressione è avvenuta in mezzo a una folla di invasati berlusconiani, Tartaglia ha corso il serio rischio di essere linciato. Se lo linciavano e veniva ammazzato le parti si invertivano. Trartaglia sarebbe stato visto come un martire e i berlusconiani come delle bestie assassine. E questo era un rischio abbastanza probabile, dato il fanatismo violento e idiota di una massa di berlusconiani che accoglie Berlusconi in piazza.
2) Il secondo grande rischio che Berlusconi avrebbe corso pianificando una simile scena è quello dell'eventuale reazione dell'Opposizione. L'Opposizione avrebbe potuto approfittare di una simile evento, facendo il discorso che ho fatto prima e mettendolo in seria difficoltà.
Certo, in questo caso l'Opposizione non aveva molte probabilità di sfruttare l'occasione in maniera intelligente - infatti non l'ha fatto! - ma una piccola percentuale di rischio c'era. Vale davvero la pena di rischiare quando, in fondo, in questo momento il Governo ha ancora la fiducia di milioni di ritardati??

In conclusione, se proprio devo fare una piccola ipotesi da complottista, non posso che dire che chiunque abbia messo in giro questa insulsa voce sull finta aggressione, dev'essere qualcuno che sta facendo il gioco del Governo ed è lautamente pagato per questo.
Oppure è un completo idiota.
I ritardati non stanno solo a Destra di sicuro.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.