Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

venerdì 19 giugno 2009

Pessimismo

Ecco cosa prevedono i tre quesiti del referendum elettorale di dopodomani, di cui uno su modulo verde, uno su modulo bianco e uno su modulo rosso.
Come la bandiera italiana.
Che carini!
I quesiti sono
1) Modulo verde: premio di maggioranza alla lista (non alla coalizione) più votata in Parlamento e innalzamento della soglia di sbarramento dal 2% al 4%
2) Modulo bianco: premio di maggioranza alla lista (non alla coalizione) più votata al Senato e innalzamento della soglia di sbarramento dal 3% all'8%
3) Modulo rosso: abrogazione delle candidature plurime in più di una circoscrizione per uno stresso candidato.

Partiamo dall'unico quesito per il quale voterò sì: il modulo rosso.
Con le candidature multiple un candidato se vuole può candidarsi a Ragusa Ibla e - allo stesso tempo - a Rovigo. Poichè non può per ovvie ragione sdoppiarsi in due dovrà scegliere uno solo dei luoghi se viene e letto e sceglierà quello che gli piace di più. Il seggio che non ha scelto rimmarrà vacante e se lo prende un candidato che non ha avuto più voti. Ovviamente quest'ultimopotrebbe finire in quel seggio perchè si era accordato col candidato che ha vinto e gli ha lasciato il posto.
Abrogando questa maialata l'elettore ritorna a essere quello che sceglie i suoi rappresentanti e non è più il rappresentante a scegliere di fare quel che gli pare e promettere poltrone se vince.
Passiamo agli altri due.
Potevano essere passabili 6 mesi fa forse, quando Veltroni non aveva ancora commesso il suo suicidio politico. Ora che il PD ha perso il 10% alle europee significa masochismo.
Con questi due quesiti vince il premio di maggioranza il partito con più voti. Ovvero il PdL, che in questo modo non ha nemmeno più la Lega fra i piedi e può governare autonomamente il paese e fare tutte le puttanate che vuole. Il PD spera di essere il partito che avrà più voti? Illusi!
Uno pensa che così metteremo il paese nelle mani di Berlusconi, ma almeno ci saremo liberati della Lega e di tutti quei partiti inutili che danno problemi.
Errore.
La Lega ci sarà sempre fino a quando gli idioti continueranno a respirare e avrà anche un bel po' di voti. Magari viene scaricata dal PdL, ma continuerebbe a esistere e nelle mie più pessimistiche previsioni potrebbe addirittura fare accordi col PD. Idem per l'UDC
Uno dice: ma almeno ci libereremo di Mastella!
No.
L'Udeur è finito, Mastella no e ha già fatto il salto della quaglia nel carro del vincitore. E se non l'ha fatto 2 secondo dopo la caduta di Prodi era perchè nessuno lo voleva, sennò lavrebbe fatto subito.
Altro partito inutile che potrebbe sparire: i Radicali. Sarebbe bello, ma anche loro sono molto bravi a passare all'altra sponda, chiedete a Capezzone.
Qualcuno certamente sparirà: Comunisti e Rifondazione, Sinistra e Libertà, Partito del Lavoratori. Quelli spariranno definitivamente e, detto fra noi, anche se teoricamente sarebbero gli unici partiti di sinistra di questo Paese, se lo meritano.

Vincerà il in tutti e tre i moduli (se rifiutano il terzo, che è l'unico decente, è veramente da spararsi!). I modi per impedirlo sarebbero votare No ai primi due quesiti o rifiutarli, per non fare raggiungere il quorum. Ma non si troverà un accordo comune, qualcuno rifiuterà le schede per metterci il solito logo da sfigati anarchici, qualcuno ci disegna il solito, banalissimo pisellone, qualcuno voterà No e qaulcuno boicotterà interamente e andrà al mare.
Morale della favola: il quorum verrà raggiunto e vincerà il Sì.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.