Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

lunedì 25 aprile 2011

E chi se lo ricordava!

Scherzando scherzando, contando che oggi era pasquetta, che vengo da una casa dove internet non prende manco se inneggi a Satana e che i TG non se lo sono filato minimamente come evento, mi sono appena ricordato che oggi è il 25 aprile, anniversario della liberazione.
Strana l'Italia vero? Quest'anno abbiamo ripreso a sentirci patriottici, a sentire sempre alla radio l'inno di Mameli, a vedere bandiere italiane dappertutto, in quantità che eravamo abituati a vedere giusto con i mondiali.
Tutto questi improvviso patriottismo mi infastidiva, era quel genere di patriottismo che scade nel nazionalismo. Molto fascista, un po' come i fascisti di quei manifesti che sono stati attaccati da qualche beota qui a Roma. E oggi, che dovrebbe essere l'anniversario in cui ci siamo liberati da quel genere di idioti, non si sono viste le grandi manifestazioni che abbiamo visto, per esempio con l'ultimo anniversario dell'Unità d'Italia.
Perchè?
Adoro le domande retoriche!
È dall'anno scorso che conto di scrivere un post ben ragionato che cerchi di analizzare quest'evento senza santificazioni ideologiche.
Ma siccome in questo paese di merda lo vogliono dimenticare, per oggi sarò fra quelli che vi inneggiano senza se e senza ma.
Per il famoso post conto di rimandarlo di nuovo all'anno prossimo.


Sperando che non sia stato ufficialmente abolito.


E sperando di essere per allora meno pesaculo di oggi.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.