Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

lunedì 11 aprile 2011

Chi di razzismo ferisce di razzismo perisce

Gaudio et tripudio.
L'ho sempre detto che qualunque paese ha i suoi terroni.
Noi abbiamo i nostri, ma se saliamo di latitudine rischiamo di subire lo stesso trattamento.
Questo è quello che è successo nel Canton Canton Ticino, dove i padani che tanto se la credono in questi tempi di ingiustizia, sono stati bollati come terroni dagli svizzeri.
La legge del taglione. Una goduria.
Peccato che i leghisti abbiano probabilmente gravi difficoltà a leggere periodici veri, abituati come sono a leggere notizie su quella carta da culo che sarebbe il giornale del loro partito.
Questo è il diestino che subiranno tutti questi insulsi partitucoli di ultranazionalisti burini e incapaci del nostro tempo: finire per essere oggetti di razzismo da parte di omologhi partiti che stanno qualche km più a nord. Forse giusto gli islandesi non corrono rischi del genere.
Tutto ciò è dannatamente ironico.
Prendiamo il capetto di questo partitino svizzero. Sostanzialmente è un uomo mediocre con precedenti penali, un ignorante d'altri tempi, magari con un passato più brillante di Bossi, ma comunque un buzzurro imbarazzante.
Questo grasso nanetto ignorante ha deciso di rompere le palle a chi è nato qualche parallelo sotto di lui. E ci è riuscito anche bene. Per ora almeno.
Questa è l'essenza di questi poveri frustrati che si definiscono sostanzialmente rappresentanti di una razza superiore: si credono superiori. Ma non lo sono. Non possono ammettere di essere meno brillanti di quanto si definiscono e decidono che, se il loro paese non va come vorrebbero, è per colpa di altri che rubano il lavoro e aumentono la criminalità. Terroni insomma.
Dovrebbero capire invece che, i loro staterelli non sono poi le grandi nazioni che descrivono nelle loro folkloristiche e infantili celebrazioni populiste.
I leghisti si definiscono lavoratori efficienti e civili, ma non lo sono, e il fatto che gli svizzeri li snobbino significa proprio che tutta questa superiorità se la sono sognata. E non credessero di essere tanto migliori i ticinesi, perchè sono sicuro che a nord del loro ridicolo cantone ci sta uno stato ancora più efficiente e ricco. Che a sua volta li definisce terroni.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.