Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

venerdì 27 novembre 2009

Sei un Sacconi di merda

Udite udite, baciapile anti abortisti con un paio di aborti clandestini all'effettivo, avete vinto!
La pillola abortiva RU 486 potrà essere somministrata esclusivamente nel ricovero all'ospedale. Questo perchè, secondo l'interpretazione degli imparziali giuristi che ci guidano, è coerente con la Legge 194 sull'interruzione di gravidanza.
Allegria!
Uno crea una pillola che dovrebbe permettere a una donna in difficoltà di andare all'ospedale e loro cosa fanno? Ne permettono l'uso solo in ospedale!
Ma non vi preoccupate, baciapile anti abortisti ipocriti, presto riuscirete a condannare al rogo qualunque donna che voglia abortire, a prescindere dalla sua situazione.
Per ora accontentatevi di fare un passo alla volta.

Ma la cosa che più ti fa inorridire di fronte all'ennesima porcata del benevolo nostro Governo, è il fatto che questa bella sorpresina ci sia stata permessa da un individuo come Sacconi.
Già il fatto che esista un Ministro che raccoglie sia il Lavoro, che la Salute e le Politiche Sociali, significa che al Governo non gliene frega un cazzo di nessuna delle tre, perchè altrimenti ognuna di queste avrebbe avuto un Ministero specifico.
Sacconi non ha un conflitto di interessi: Sacconi È un conflitto d'interessi.
E anche un idiota che non capisce niente nè di Lavoro, nè di Politiche Sociali e di sicuro non capisce un cazzo di Medicina!
Perchè Sacconi, tanto per cambiare, non è altro che l'ennesimo avvocato fallito che si è conquistato la poltroncina leccando culi.
Non solo il Governo ci riporta indietro di 30 anni con una legge che è stata conquistata faticosamente in una delle pochissime battaglie civili utili vinte da quelle isteriche insoddisfatte delle femministe italiane.
Non solo l'Italia sta facendo l'ennesima figura di merda sia nel campo delle politiche sociali che in quello sanitario.
No, non basta.
Il Governo vuole anche farci capire che tre temi delicati come quelli che ho menzionato possono essere gestiti da un ritardato come Sacconi!
Meritocrazia un corno!
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

5 commenti:

Il Bastardo ha detto...

Devo dirtelo. Di solito sono piuttosto d'accordo con ciò che esponi, e anche con il modo con cui lo fai. Questa volta però sono d'accordo solo al 50%. Nella fattispecie sono d'accordo con la storia di Sacconi e del suo triplice ministero. Trovo che sia una cosa grottesca. Non sono d'accordo con il tuo essere pro aborto, almeno da quanto si legge tra le righe. Non so se tu abbia mai visto un aborto. Un bambino perfettamente formato, lungo solo pochi centimetri, che viene smembrato vivo. Capisco che ci siano donne con i loro problemi. Ma se davvero tutti sapessero di quale crudeltà è la pratica abortiva, penso che nessuno lo farebbe.

Edric Ant ha detto...

Un bambino abortito nei limiti della legge italiana sarà pure un essere umano formato ma è un cosino di 3 cm. Tutte le foto esposte da antiabortisti di feti abortiti sono casi spesso di sviluppo ormai avanzato o comunque eseguiti ormai oltre i limiti previsti dalla legge di questo paese.
Ma anche se fosse sbagliato abortire, è sensato costringere una donna che non vuole un figlio a tenerlo in grembo per nove mesi, con tutte le complicanze fisiche e psicologiche di una gravidanza, nonchè tutte le enormi ripercussioni sulla carriera. Perchè una donna incinta, specie nel nostro paese, perde un anno di carriera e a non lo recupera facilmente

Ecco, costringi una donna a fare tutti questi sacrifici per un bambino che non vuole.
Poi non lamentatevi se abbiamo casi di infanticidi o di madri troppo nevrotiche o depresse per crescere un bambino in maniera decente.
L'aborto significherà pure sopprimere una vita, ma vietarlo significa rovinarla come minimo alla madre e al bambino.

Il Bastardo ha detto...

Prima di tutto ti ringrazio per la risposta pronta. E' comunque evidente che su questo argomento partiamo da punti di vista diametralmente opposti, e che trovare un punto di contatto è tutt'altro che semplice. In fondo il confronto è bello anche per quiesto.
Ancora una volta devo però dirti che mi trovi d'accordo su una cosa. In effetti qui siamo in Italia e i diritti delle donne si buttano nel cesso e ci si tira su la catena, e lo si fa sistematicamente.
Per quanto riguarda le foto degli anti abortisti, hai ragione solo in parte. Spesso vengono mostrate foto che di aborti che sono fuori dai limiti della nostra legislazione. Ma non tutti. E comunque non so se conosci la pratica. Si tratta di suzione del feto. Il fatto è che il feto non passa nella cannula della suzione per cui la stessa lo aspira a pezzi. Io continuo a trovarlo piuttosto barbarico (e ti assicuro che non sono né cattolico, né buonista, anzi!). Come dicevo sopra, punti di vista.

Edric Ant ha detto...

Sì lo so come funziona un aborto e non lo auguro a nessuno, se fossi donna non so se lo farei (e per fortuna non lo sono) dipende dalla situazione OVVIAMENTE.

So che comunque che l'alternativa a un aborto può essere in alcuni casi molto peggiore e che se è una pratica barbara è ancora più barbaro vietarla per legge (senza contare che stiamo in Italia e significa che se li vieti continueranno a essere fatti in clandestinità).
La pillola abortiva eliminerebbe comunque l'aspirazione, quindi la scelta del Governo è idiota anche per chi trova barbaro l'aborto.

Il Bastardo ha detto...

Fortunantamente sono uomo anche io!
Voglio solo precisare che, ovviamente, sono cosciente del fatto che l'aborto verrebbe comunque fatto in clandestinità, e condanno questa cosa anche di più.
In ogni caso il mio non voleva essere un commento CONTRO la pillola. Stavo solo puntializzando che l'attuale pratica abortiva, per quella che è la mia sensibilità personale, equivale ad una mutilazione da vivi. Insomma è come dover scegliere tra la sedia elettrica e l'iniezione letale. Dovendo scegliere preferirei l'iniezione... Se ci fosse una pratica abortiva che eviti lo scempio del feto, secondo me sarebbe da scegliere. Per come la vedo io sarebbe il minore dei mali.
Grazie ancora per l'interessante scambio di opinioni.

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.