Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

sabato 20 ottobre 2007

Tanto peggio di così non possiamo andare...

Con tutte le porcate che ci sono, la TV italiana ha deciso di rilanciare la cultura della pellicola su tutti i campi, nel cinema, nelle telenovela, nei reality. Ho sempre pensato che ci siano film così idioti che anche certi film porno avrebbe una sceneggiatura migliore. A volte, temo che questa non sia semplicemente una battuta, ma la verità. Ecco alcuni titoli nuovi. Fanno schifo, ma sono senz’altro un miglioramento.
- Vacanze da maiale = I fratelli Vanzina, hanno deciso di smettere di fare i soliti film con gag riciclate, personaggi scontati, battute di merda e un po’ di fica. Hanno ripensato la loro strategia di marketing, rivoluzionandola alla radice: faranno un film di solo fica. La trama si deduce dal titolo…
- Ti odio ti lascio e vaffanculo = Un uomo e una donna stanno insieme da un paio d’anni, ma iniziano a non andare d’accordo. Finale a sorpresa: si lasciano e non si vedono più. Punto. Molto realistico e istruttivo.
- La solita scontata, insulsa, incasinata, pallosa e strappalacrime telenovela del cazzo = I telespettatori, su richiesta, avranno la possibilità di ricevere in casa un piccolo opuscolo che mostra l’albero genealogico dei personaggi. In caso di necessità, possono consultare un numero verde o il sito del telefilm, in modo da tenersi aggiornati in caso venga persa qualche puntata o inizino a non capire l’intreccio. Alessio è un giovane medico determinato e coraggioso. Ama Manuela, brillante studentessa di architettura e sono amici dall’infanzia. Però Manuela ama Giulio, avvocato spregiudicato, bello e ambizioso. Giulio sta con Caterina, una donna manager forte ma sensibile nella vita privata, ma ama sua cugina, Rachele, un’affascinante pittrice. Rachele è lesbica e ama Manuela. Rachele è figlia di Edoardo, politico cinico e possessivo, che ha divorziato dalla moglie Maria, insegnante fragile e sensibile. Il matrimonio fallito porta Maria a una grave depressione che la indebolisce molto, facilitando una malattia che aveva da tempo. Rachele, sul letto di morte della madre, promette che dovrà trovare un uomo col quale vivere la sua vita. Non può essere quindi lesbica. Inizia ad avere una storia con Giulio, vengono scoperti dalla moglie, che lo lascia. Rachele scopre di non provare niente per Giulio e che ama Alessandro, che però ha sentito la chiamata e ha deciso di farsi prete. Negli ultimi due episodi viene introdotto un nuovo personaggio, Roberto. Era stato condannato a tre anni di carcere e voleva vendicarsi del suo avvocato, Alessandro, perché non era stato in grado di evitare la condanna. Roberto uccide tutti e risparmia Manuela. E se la tromba.
- Massaggio a nord-ovest = Alberto Angela decide di fare un documentario sull’antica civiltà del Siam. Però a Bangkok, trova due massaggiatrici tailandesi e decide di stabilirsi lì. Cambierà nome, in modo da rinnegare le sue origini e non dover più vivere sotto l’ombra del padre: verrà conosciuto come Maitog Pot-pot Angela.
- Non ti resta che piangere = Marco è un giovane operaio che soffre di manie depressive cicliche. Sua madre sta su una sedia a rotelle da anni ed è alcolista. Marco viene licenziato ma conosce una ragazza tossicodipendente, Laura. Sboccia la passione, anche se lei gli dice in continuazione che cerca un uomo che si voglia prendere cura di lei. Dopo aver litigato con lui, Laura si mette con Pablo, che la mette incinta e poi scappa in Uruguay. Alla fine del film Laura torna da Marco, chiedendogli di crescere suo figlio insieme a lui. Lui la manda affanculo. Allegra e briosa commedia romantica piena di vita e che lascia un finale pieno di ottimismo.
- L’isola dei gustosi = E’ uguale a “L’isola dei famosi”, solo che i personaggi stanno su un’isola di cannibali.

4 commenti:

irezumi ha detto...

Questo post è geniale... sono sempre più stupita da quanto gente intelligente ci sia in giro e sempre più incuriosita dal motivo che mi porta a incontrare solo imbecilli che guardano Vacanze di Maiale convinti che si tratti veramente di un film -.-'

Tancredi ha detto...

Grazie del commento e benvenuta a bordo irezumi!
Per quanto riguarda "Vacanze di natale" resto fermo sulla mia amara opinione: finchè ci sarà gente che guarda i loro film, i Vanzina continueranno ad ammorbarci con le loro vaccate.
Accetto suggerimenti per eliminare il problema in maniera non violenta...

irezumi ha detto...

per dimostrarti che io non odio affatto l'odio (anzi :P) e dato che, come ho già detto, mi piace molto questo blog... l'ho aggiunto fra i miei link preferiti...spero non vi dispiaccia (in caso contrario ovviamente lo toglierò).
Ciao^^

Tancredi ha detto...

Ci mancherebbe altro...e ovviamente ho intenzione di fare lo stesso col blog tuo :-D

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.