Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

lunedì 9 settembre 2013

Ci scommettiamo una pizza?

Crisi in Siria.
Il mondo sulla soglia della III Guerra Mondiale per la mobilitazione di Russia e Cina contro gli USA.
Rabbia dei delusi di Sinistra del Mondo che gli danno giù su Obama per aver tradito i loro ideali (ma lo fanno già da anni ormai).
Cicci cari, se pensate che un presidente Democratico debba essere per forza pacifista leggete un libro (o aprite una pagina di Wikipedia se proprio non ce la fate) e fatevi un paio di domande.
Di che Partito era il Presidente che entrò nella Grande Guerra?
Di che Partito era il Presidente che è entrato nella Seconda Guerra Mondiale?
Di che Partito era il Presidente che entrò nella Guerra in Vietnam.
Ecco, adesso se un Presidente nel quale credete fino al fanatismo vi delude, invece di prendervela con lui, dovreste prendervela con voi stessi, perchè siete voi che avete riposto in lui grandi speranze solo perchè non sapete informarvi decentemente.
Le chiacchiere stanno a zero.
Assad è uno stronzo.
Se vince lui resta lui, che è uno stronzo.
Se vincono i ribelli fondano l'ennesima Repubblica di fratelli Musulmani. Stronzi al quadrato.
Se gli USA intervengono evitano di ritrovarso con uno dei due tipi di stronzi. E ci scappa un po' di petrolio.
Why not?
La Russia e la Cina non ci stanno perchè il Medio Oriente è un'area strategica per il petrolio e fa anche da zona cuscinetto fra loro e gli USA-Europa.
Stanno mobilitandosi in grande stile per evitare, o quantomeno ritardare la Terza Guerra Mondiale, non per farla partire subito.
Tutto quello che sta succedendo è una manifestazione di muscoli.
Obama ha messo il piedino e Cina e Russia glielo stanno schiacciando nella porta.
Obama ha fatto degli errori, ma non è cretino.
Se vuole lasciare il piedino nella porta senza farselo rompere ha bisogno del supporto europeo.
E l'Europa, unita, non aiuterà mai Obama.
L'Italia forse si unirebbe, ma che vogliamo dire della Germania e, specialmente, che cazzo dirà la Turchia, che è un paese Musulmano? Per ora ha dato l'ok, ma ricordate quando, alle porte della Seconda Guerra in Iraq, negò all'ultimo le basi?
È chiaro che il supporto europeo sarà a macchia di leopardo e Obama non ci pensa minimamente a rischiare la Terza Guerra Mondiale così alla cazzo.
Quindi si concluderà tutto in una manifestazione pesante di muscoli.
Altrimenti parte la guerra e ci leviamo dalle palle un po' di gente, il che non è male. Anche se in quel caso vi devo pure una pizza.

Nessun commento:

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.