Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

lunedì 23 gennaio 2012

Momento momento momento momento

Io sono uno di quei fessi che ancora ci crede all'Europa.
Ma francamente non sono tanto entusiasta all'idea di fare entrare la Croazia in Europa.
Ma non per principio, questo è ovvio.
Il problema è che adesso non è proprio aria.
L'entrata di un nuovo paese nell'Unione Europea in un momento in cui l'Unione Europea non va tanto forte, fa tanto campagna promozionale.
Fra l'altro già sento puzza di fregatura.
Certo, il 66 e passa % dei votanti ha votato per il sì, ma bisogna anche notare che solo il 43 % degli aventi diritto ha votato.
Non so quanto è in genere alta l'affluenza da quelle parti, ma questo significa che quasi il 60% dei croati non ha ritenuto abbastanza utile questo voto. Quindi è come se non la volesse proprio l'Europa.
Cattiva, cattivissima idea.
Come se non bastasse, l'articolo parla di quanto sia giusta questa inclusione, dato che la Croazia è uno dei pochi paesi cattolici che ancora era fuori.
E chissenefrega.
Perchè un criterio di inclusione valido per entrare nell'Unione Europea dovrebbe essere la religione? Ancora andiamo avanti con questi ragionamenti del cazzo?
In base a questo ragionamento è stata privilegiata la Croazia a discapito di una Serbia religiosamente parlando complessa.
Se la Croazia vuole entrare è perchè è un paese che spera di ottenere qualcosa dall'entrata nell'UE, magari infleggendo alla Serbia l'ennesimo smacco già che ci sta. E la Croazia non è un paese notoriamente ricco, il che non depone per niente bene.
Lo scenario è questo.
La Croazia entra nella UE grazie a una scelta popolare in realtà non molto entusiasta.
Non è detto che l'entrata nel mercato europeo sia buona cosa per lei e i partner dell'Unione, senza contare poi che sicuramente i ben più vicini serbi sicuramente ne soffriranno.
Gli europei si sono fatti tanti problemi quando si trattava di fare entrare la musulmana Turchia e creando broblemi coi vicini curdi e greci, ma non credo che gli stessi problemi potrebbero nascere fra l cattolica Croazia e i vicini serbi e bosniaci.
Ah certo, i croati sono cattolici, sicuramente saranno molto più mansueti no?
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

1 commento:

Prometeo ha detto...

Ciao, ti leggo quasi tutti i giorni....seguo i tuoi aggiornamenti dal mio blog.
Ti linko il mio ultimo articolo:

L'INGANNO PIU' GRANDE prima parte- EGO,PERSONALITA',COSCIENZA, DIALOGO INTERIORE.
Ovvero come l'inganno del condizionamento e della creazione del bisogno di attenzione ci impedisce di vivere.

http://giovaneopinionista.blogspot.com/2012/01/linganno-piu-grande-prima-parte.html

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.