Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

martedì 13 novembre 2007

La repubblica degli ultras.

Mondiali a parte, non mi sono mai interessato di calcio e ancora meno dei casini dei tifosi. Prendo comunque atto che è successa ultimamente una cosa grave e, conscio del fatto che questa notizia occuperà la televisione italiana per almeno una settimana buona, non posso non dire la mia.
Un povero cristo che non c’entra niente viene ammazzato da un poliziotto. Si discute se l’omicidio possa essere colposo o meno e la cosa mi sembra piuttosto idiota, dato che un morto resta un morto che sia stato ammazzato apposta o per imbecillità (che secondo me, in questo caso è pure più grave). Tralasciamo il solito balletto delle polemiche dei politici che vogliono fare di questo un caso politico, avranno detto anche che la pallottola che ha ucciso Gabriele Sandri era comunista già che c’erano.
Onestamente, credo che, a parte il morto, la cosa più grave di tutta questa faccenda sarà un’aumento spropositato delle puntate di “Porta a porta” in questa settimana.
Un’altra cosa grave sono gli ultras che stanno facendo casino ovviamente.
Capisco che la morte ingiusta di una persona possa scatenare disordini, ma in questo caso, mi chiedo seriamente che cosa intendono ottenere queste teste calde.
Per cosa stanno facendo casino? Io sono il primo sostenitore della vendetta, il perdono per me è una puttanata, ma che senso ha prendersela con tutta la polizia e vandalizzare qualche negozio quando si è arrabbiati per il gesto di un solo stronzo?
Mica tutti i poliziotti sono come quello che ha ammazzato Sandri, sono uomini anche loro e prendono 1200 euro al mese per rischiare le botte coi teppisti e rischiando pure di lasciarci il culo, come con Raciti!
Tanto ora – si spera – la giustizia si inculerà a dovere il poliziotto, che altro vogliono? Se proprio volessero fare un’azione utile, dovrebbero fare casini in caso che la giustizia fosse troppo clemente con l’assassino, ma dobbiamo aspettare i tempi giudiziari perchè possa esserci un verdetto. E invece fanno casino da subito.
Che cazzo vogliono allora?
Vogliono fare la rivoluzione dei tifosi? Facciamo un colpo di Stato! Abbattiamo la repubblica italiana e facciamo lo stato degli ultras!
Certo, la repubblica italiana è quello che è, ma la legge di Murphy parla chiaro: al peggio non c’è mai fine.
Che cazzo di repubblica verrebbe fuori? Cambio della bandiera: un telone di 150x90 metri per poter raffigurare tutte le insegne delle squadre italiane dalla serie A alla C1, in modo da accontentare tutti che sennò scoppia la guerra civile.
Sky-sport gratis per tutti, guerra dichiarata alla Corea del Sud, per vendicarsi dei vecchi mondiali, estradizione per Moreno con la pena capitale, Totti presidente del Consiglio, Buffon Ministro della Giustizia (giusto per ricordare Mastella), Materazzi ministro della difesa…ma che cazzo!
Si stessero zitti e la smettessero di cercare scuse per giustificare le loro puttanate.
Gli ultras non fanno casino per la politica, non lo fanno per una questione di giustizia e non lo fanno neanche per la loro sete di vendetta.
Fanno casino perché è molto più divertente tirare una molotov e prendere a cazzotti un tizio, piuttosto che guardare venti stronzi strapagati che prendono a calci un pallone!

2 commenti:

irezumi ha detto...

Post da quotare totalmente... il calcio lo hanno rivinato i soldi, di quelli che ne hanno troppi, e di quelli che non ne hanno proprio...
la ribellione in questo caso è un diversivo... che pena :/

Tancredi ha detto...

Già :D

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.