Per lamentele, piagnistei, insulti e querele scrivete a tanci86@fastwebnet.it. Mandate anche una mail allo studio legale Culetti&Lopuppa & sons (mail: lopuppa.culetti@libero.it) da oggi anche su Facebook!

Padre, ho peccato: seguo questo blog!

mercoledì 9 luglio 2008

Sesso e la città.

Metto in chiaro che mi ci ha portato a vederlo un'amica.
Il film presenta la vita di queste quattro oche dedite a ricercare il grande amore, comprare griffes, spettegolare e assistere a sfilate di moda invece di fare qualcosa di socialmente utile.
Come facciano ad avere un simile tenore di vita a New York è un mistero.
Il film è ambientato dopo il celebre telefilm e, sostanzialmente, poiché ormai le protagoniste hanno tutte una storia stabile esaurisce quel poco di interesse che poteva avere uno spettatore nel vedere le avvunturelle erotiche di queste.
Il film raggruppa tutti i classici clichè che deve avere una donna dell’alta borghesia newyorkese: cagnolini piccoli e col completino, tonnellate di vestiti, niente macchina, tacchi a spillo chilometrici, frequentazione della vita mondana di mostre pseudo-artistiche e l’immancabile amico omosessuale.
Il film è tutto un tripudio di leziosità, consumismo compulsivo, civetteria, superficialità, idiozia e risatine da oche.
Spero vivamente che tutte queste caratteristiche siano volutamente esasperate a scopi satirici, sennò vuol dire che ho dato i miei soldi a degli schifosi.
Porcate a parte, il film ha qualche scena carina e divertente e qualche spunto interessante sulla vita sentimentale. E ‘ interessante vedere come l’amicizia di queste amiche è così stretta che le vicende di una arrivano a influenzare le vite delle altre, il tutto in una parabola abbastanza ben elaborata. Un po’ lentino nel secondo tempo. A prescindere da come andranno gli incassi, il film incasserà una fortuna per la continua pubblicità occulta con la quale ha bombardato i telespettatori. Io, ad esempio, ho una voglia matta di comprare un paio di scarpe rosa coi tacchi e brillantini.
Che altro dire non so.
Ah, le attrici sono decisamente in avanti con gli anni ma, grazie a vestiti accollati e svariati etti di cosmetici, sono mediamente fiche.

Voto 5/10

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

3 commenti:

irezumi ha detto...

Vedevo il telefilm con un sentimento di pura appagazione materialistica, e mi piaceva.
Il film, nonostante il solito sfoggio di lusso, si concentra troppo sui "sentimenti" e il mitico Mr.Big ha perso la vena cinica che lo rendeva affascinante agli occhi di Carry (e un po' anche ai miei)... insomma le 4 wonder woman si sono intenerite e ringrazzio il regista per aver salvato da questa voragine di buonismo la mitica Samantha... l'unica coerente!

Alessandra ha detto...

Ciao! non so di che orientamento politico sei, ma ci provo. Ti prego di firmare questa petizione e di diffonderla il più possibile, a quante più persone riesci! lo so, si tratta del Pd e puoi non condividere molte delle cose che fa (e che non fa) ma al momento il Pd è in parlamento e abbiamo poche alternative. Mi raccomando!
http://www.partitodemocratico.it/gw/producer/firme.aspx?t=/speciali/salva_italia/home.htm

Anonimo ha detto...

Top Online Casinos tyuueooru
No Deposit Casino
Reliable Online Casinos
Get free welcome bonus when depositing for the first time! You'll get 100% free with your first deposit or up to $20.
[url=http://www.nhgaa.org/]Casino Money[/url]

Also, check out whether or not their customer service is available 24/7.
http://www.nhgaa.org/ - Best Casino
Most significantly, it's necessary for you to conduct a thorough search regarding the best gambling websites out there.

NEL NOME DELL'ODIO

Sano, liberatorio, onesto, politicamente scorretto.
Qualcuno può rompere per gli argomenti che tratto e per come li tratto, ma ci stiamo dimenticando una cosa importante: chi crea un blog può scriverci quello che cazzo gli pare.

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA

QUESTO BLOG NON È UNA TESTATA GIORNALISTICA
QUINDI NON ROMPETE. GRAZIE.